Buzz, verso l’infinito. E oltre

Stasera sul mio account di Gmail è apparso Buzz, il nuovo social network di Google che scimmiotta un po’ Twitter, ma molto di più FriendFeed.
L’impressione è stata di disorientamento, come succede sempre quando usi per la prima volta strumenti di questo tipo.
Quando mi iscrissi a FriendFeed mi sembrò talmente caotico che passarono mesi prima che provassi ad usarlo seriamente.

Nel caso di Buzz c’è però una complicazione ulteriore.
Tutte le tue conversazioni finiscono nella casella di Gmail, quindi prendono posto e soprattutto incasinano non poco la posta.

Per contro è possibile partecipare alle conversazioni rispondendo via email o via istant messagging, cosa piuttosto comoda soprattutto quando si è in giro con il telefonino.

Insomma, penso che Google Buzz possa diventare uno strumento importante, ma dovrà farne ancora di strada prima di riuscire a convincere le persone a spostarsi da altri servizi analoghi.

Luca