Sarà per la prossima

Oggi la salute, fisica e mentale, non mi assiste, quindi non riesco a fare una disanima del keynote di ieri sera di Steve Jobs.
L’unica cosa che ho capito è che le mie speranze per ora sono rimaste vane, nel senso che è stato prestentato soltanto un nuovoa aggeggio fichissimo, ma quello che ci riusciremo a fare non è ancora chiaro.

La mia impressione è che come e-book reader l’iPad non sarà da preferire al Kindle, in quanto quest’ultimo ha lo schermo passivo e non stanca nella lettura.
Se mi dovessi sbilanciare direi che l’iPad sarà un gingillo molto carino per fare giocare chi se lo potrà comprare e la gente continuerà ad usare computer ed iPhone.

Ma non datemi troppa fiducia, io a suo tempo previdi che l’iPhone sarebbe stato un fallimento.

Luca

2 thoughts on “Sarà per la prossima”

  1. Tastiera, adattatore per usare la rete elettrica, fotocamera, adattatore per USB e schede SD sono da comprare a parte. Se si vuole rendere questa sorta di iPod gigante simile a un computer ci vogliono altri 130$. Qualcuno (Paolo Attivissimo) dice anche che il guscio bombato rischia di farlo dondolare quando lo appoggi su un tavolo per scrivere.

Comments are closed.