Parliamo di buche, non di innovazione

Paolo Valdemarin fa notare giustamente come il ministro Scajola veda negli 800 milioni di euro destinati alla banda larga una ottima possibilità per scavare buche.

Tra gli interventi viene citata la banda larga che con 800 milioni di investimenti da parte del governo darebbe lavoro a 50.000 addetti e consentirebbe di aprire 33.000 cantieri, con un impatto positivo sul Pil pari a 0,2 punti percentuali.

Te pensi all’innovazione e questi pensano a cantieri che scavano buche, fanno passare cavi, ricoprono buche.
O, nel peggiore dei casi, come dice Valdemarin:

Sembra che questi pensino alla larga banda come un’ulteriore fonte di appalti più o meno truccati, di corruzione, di aumento ingiustificato dei costi e di tutto quello che i lavori pubblici implicano in questo paese.

Come sempre, non sai mai se siano più disonesti o più incompetenti.

Luca