Oltre che in malafede sono pure scemi

Ieri notavo come qualcuno avesse visto nel riconoscimento dato da Rolling Stone a Berlusconi come rockstar dell’anno un atto di servilismo da parte del magazine.
C’è chi è andato oltre.
Il TG1 ha mandato in onda ieri sera un servizio nel quale comunicavano con orgoglio la vittoria del premio da parte di Berlusconi.

Ora lo ripeto per farvelo capire meglio.
Rolling Stone ha detto che Berlusconi è un puttaniere, pedofilo e cocainomane.
Lo hanno preso per il culo, ok?

A questo punto viene da pensare che Minzolini sia scemo oltre che berlusconiano.
Va beh, non penserete mica che le due cose coincidano?

Luca

4 thoughts on “Oltre che in malafede sono pure scemi”

  1. di Minzolini si può dir tutto ma non che sia scemo e infatti sa benissimo che concetti quale ironia, personaggi rock & roll etc sono appannaggio di un esigua quantità di persone che comunque non vede il TG1 o se o fa è per farsi una risata, a tutti gli altri che sono molti di più si può impunemente vendere un premio patacca come un prestigioso riconoscimento

  2. Concordo con Davide Rabbini, il direttore del Tg1 ha calcolato che la stragrande maggioranza dei telespettatori non legge Rolling Stone e neppure lucacicca 😉 e ha colto l’occasione per rigirare completamente la frittata.
    Un’ulteriore conferma che il giornalismo di Minzolini è di bassissimo livello.
    Immagino che la redazione sia rimasta impotente. Sigh!

  3. @enrico: Forse è ormai da considerare che quello di Minzolini non possa più essere definito giornalismo, ma bensì propaganda.

Comments are closed.