Basta un poco di zucchero

ru486

Il Senato ha bloccato l’immissione in commercio della RU486.
Non ne capisco niente, ma mi chiedo perché debba essere il parlamento a decidere quali farmaci mettere in circolazione e quali no.
La 194 ovviamente non c’entra niente.
Non è che la RU486 faciliti o banalizzi la possibilità di abortire.
Lo rende più disumano e meno controllato, ma il motivo della bocciatura non è questo.
E’ piuttosto sempre il solito patetico tentativo di compiacere il Vaticano che, purtroppo, si compiace soltanto quando si parla di embrioni e di malati terminali.
Tutto il resto sembra non contare nulla.

Prima di tutto c’è la bioetica e poi arrivano le altre etiche.
Quella bancaria, ad esempio, è sempre stata tenuta un po’ in second’ordine.

Luca

5 thoughts on “Basta un poco di zucchero”

  1. registro un unico dato positivo: quella mozzarella avariata del PD ha preso posizione chiaramente contro questa iniziativa terzomondista

  2. Che c’entra terzomondista, non l’ho capito.
    Aspetta, entro stasera il PD avrà preso almeno 3 o 4 posizioni diverse.
    E perché Rutelli se ne è andato…

  3. @luca: hai compreso la Binetti?… altrimenti aumentano, e si vanno ad assommare critiche e solidarietà intrecciate da parte dei diversi partiti

  4. Il parlamento decide o meglio, chiede di sapere, perche’ l’aborto non e’ un’ernia. Tanto e’ vero che e’ stato regolamentato per legge e non con una circolare del ministero, o no?

Comments are closed.