Sono commosso

A me questo grande gesto di carità delle banche che potrebbero non far pagare il mutuo per un anno a persone che comunque non potrebbero pagarlo pare piuttosto un gesto di realismo.
Non è che le banche possano andare a pignorare le case di tutti quelli che non riusciranno a pagare il mutuo.

Poi vorrei capire quanto questa cosa costerà agli italiani, cioè se il governo ci metterà dei soldi oppure no.

Nel frattempo le banche avrebbero potuto evitare di gonfiare a dismisura lo spread sugli interessi dei mutui, che nonostante il crollo dei tassi, continuano a costare quasi quanto prima.

Insomma, per poter essere buoni davvero ne dovete fare di strada.
Per ora non ci incantate con i vostri giochetti.

Luca

8 thoughts on “Sono commosso”

  1. Che provocatore che sei…
    Alcune banche (e non cito la mia per non fare pubblicità) hanno adottato la stessa misura da circa un anno. Quanto agli spread, fatti un giro su mutuionline per vedere che c’è un bel po’ di concorrenza sul mercato. Infine, è il caso di ricordarlo, le banche da qualche decade sono imprese che perseguono il profitto e quindi il costo di un mutuo è il frutto della semplice somma tra costo del denaro+costo del rischio+margine di guadagno. E’ facile costatare che in tempi di crisi il costo del rischio aumenta…..

  2. Non ho i mezzi ed il tempo per capire se questa concorrenza sia reale o meno.
    Cambiare mutuo non è mica come cambiare gestore telefonico…

    Se i tassi vengono abbassati ed io spero di pagare meno, quando poi vado in banca e vedo che hanno alzato lo spread e pago la stessa cifra, diciamo che non ci rimango bene.
    Tutta questa bontà delle banche non la vedo.
    Bontà loro!

  3. Chi ha un mutuo in corso non può pagare uno spread maggiore di quello che pagava prima. Lo spread è scritto nel contratto, per cambiarlo (e si presume che uno lo voglia cambiare in meglio) va rifatto il contratto. Il contratto prevede anche eventuali meccanismi di “modularità” dei tassi. Ma non ne avevamo già parlato tempo fa?
    per quanto concerne la portabilità, la nuova “Tremonti ter” prevede che avvenga in 30 giorni. Io sono 3 mesi che aspetto che Telecom porti il mio numero fisso su vodafone.
    quanto alla bontà, io non ne ho parlato, io ho parlato di profitto…no? se si congelano le rate per 12 mesi stai certo che lo si fa per evitare di aprire penosi e costosi contenziosi…

  4. Ok.
    Ti ho detto che non ci capisco una mazza…
    Io parlavo di rinegoziazione.
    Da modulare a variabile con tetto massimo, ma alla fine il risparmio ora è minimo.

  5. @pDelpra: non credo che nessuno neghi alla banca il diritto di voler mantenere alto (o meno basso possibile) il profitto… ma mi pare che l’analisi di luca sia assolutamente condivisibile. non è un atto di amore, o di munificenza, quello dell’ABI. piuttosto, il mercato delle agenzie e degli uffici dei promotori (a seconda che si tratti di negozi o di appartamenti) è saturo. altri negozi e altri appartamenti rimarrebbero sfitti, e quindi senza profitto… o vedo solo io il proliferare di agenzie dove… non servono e dove un tempo c’erano attività produttive “liberali”?…

  6. Yetiste: Ma io non dicevo esattamente questo? Chi dice o pensa che le banche possano diventare “buone” e’ un ingenuo. Ma voglio sottolineare che questo vale anche per i telefoni, la luce, il pane ecc. In una economia di mercato le imprese “buone” sono quelle che rispettano le leggi.

Comments are closed.