Ricatto si, ricatto no

Sulla storia di Marrazzo ricattato dai carabinieri per non diffondere un video in cui lui viene ritratto con le brache calate insieme ad un’altra persona si possono fare alcune riflessioni.
Ci sono carabinieri che filmano le irruzioni e poi ricattano le persone che si trovano per sbaglio coinvolte.
Ci sono governatori di regione che pagano 80.000 € a dei ricattatori perché non rendano pubbliche le immagini compomettenti.

Si, perché l’aspetto sorprendente ed inquietante di tutta questa questione è che Marrazzo avrebbe pagato i ricattatori e se non fosse stato che alcuni investigatori avevano sentito parlare del ricatto durante alcune intercettazioni telefoniche, la questione sarebbe rimasta nascosta.

Marrazzo nega tutto e dice di non aver pagato niente a nessuno, però i carabinieri ricattatori sono stati arrestati.
Mi sembra difficile che alcune persone si inventino un finto ricatto e se ne vadano in galera pur di diffamare un personaggio pubblico, ma magari mi sbaglio.

Luca

Via | Manteblog