Certo che anche Scalfari

Voglio dire, non è che nel PD ci sia poco casino.
Ora ci si deve mettere anche Scalfari ad alzare polveroni ed a proporre di cambiare, in corsa, le regole delle primarie.
Attualmente, secondo lo statuto del PD, se nessun candidato raggiunge il 50% dei voti sarà l’assemblea del PD a decidere il segretario.
Scalfari prevede di togliere questo passaggio e di far vincere chi ottiene più voti.

Lo so che lo statuto del PD è una cosa grottesca e il meccanismo farà anche schifo, ma le regole sono queste.
Punto e basta.
La prossima volta ne riparliamo.
Possibile che dobbiamo sempre trovare delle scappatoie e delle vie alternative alle leggi?

Oltre tutto Bersani prenderà più del 50% ed il problema quindi non si pone.
E Scalfari non venga a far casino pure lui.
E che due palle.

Luca

6 thoughts on “Certo che anche Scalfari”

  1. Mi sembra giusto che qualcuno cerchi di fargli capire quanto sono grotteschi, macchinosi e, soprattutto, a mio avviso, poco limpidi. E se togli Scalfari, non è che rimangano tanti cervelli. Ma forse sbaglio.

  2. Spero proprio che ti sbagli, e comunque non capisco perché dare la colpa a Scalfari. La colpa è della segreteria del PD, ok? e basta con le con le colpe ancestrali. A ognuno la sua. A D’alema le sue.

  3. Che Repubblica tiri la volata a Franceschini è evidente.
    Sul PD non credo che i problemi stiano nel modo con il quale il segretario viene eletto….

Comments are closed.