3 thoughts on “La musica dentro di noi”

  1. Ehm, non vorrei sembrare controcorrente, ma secondo me (e ne abbiamo parlato in famiglia dove i musicisti non mancano) questo piacevole e simpatico esperimento non dimostra granchè. Infatti il musicista insegna al pubblico 3 note su 5 e la terza nota che il pubblico in effetti canta da solo in realtà è la terza naturale dopo le prime due (do-re-mi). Quindi la nota che il pubblico canta in maniera veramente “spontanea” è solo 1 su 5 (il la), il che tra l’altro non dimostra niente se consideriamo che ormai siamo sommersi di musica da tutte le parti. Mi piacerebbe vedere questo esperimento di fronte ad una tribù di aborigeni australiani o indigeni dell’amazzonia, anche se il buon mcferrin dice che ovunque va l’esito è sempre lo stesso. Non so… sicuramente la scala pentatonica è quella più riscontrata nella storia della musica, ma questo filmino non mi sembra dimostri granchè…

  2. E’ curioso e molto simpatico (con Marta stiamo pensando di replicarlo). Dico solo che secondo me non dimostra cio’ che in effetti sembra e cioe’ che la scala pentatonica “vibri” dentro l’uomo.

Comments are closed.