L’intolleranza al potere

Oggi è stato approvato il famoso pacchetto sicurezza.
Il governo soffia sul vento dell’intolleranza ed associa la figura del migrante a quella di un delinquente.

Sono praticamente tutti scandalizzati, dal mondo del volontariato, alla Chiesa ed alle ONG.

Mi chiedo che cosa sarà diventata l’Italia nel 2013, dopo cinque anni di governo di centro-destra.

Nel sito de La Stampa c’è una spiegazione esauriente delle nuove orme.

Luca

6 thoughts on “L’intolleranza al potere”

  1. Nel 2013 vivremo il mussolini’s history atto 3 e non sará un film. Non oso pensarci; purtroppo peró la versione integrale é molto vicina e mi fa orrore. Un grande abbraccio a tutti.

  2. penso che la legge approvata oggi dal governo corrisponde a quello che la maggioranza degli italiani auspicava da tempo ,finalmente ci siamo arrivati e’ facile demagogizare inneggiando al razismo o alla costituzione in questa legge nn ce’ nulla di anticostituzionale e nulla di razismo mentre ce’ una volonta chiara a fermare la tratta degli”schiavi” ma a voi di sinistra questo nn importa fondamentalmente a voi interessa fare della bassa demagogia atta solo ai vostri sporchi interessi politici e di partito fatta ad ostruzionismo pieno contro qualsiasi decisione presa dal governo anche se’ per il bene dell’italia ,siete una minoranza ora il paese e’ con berlusconi quindi nn parlate di illeggittimita’ e cazzate del genere e provate a proporre alternative valide se ne siete capaci

  3. @giacomo p: Ma della bocciatura data al decreto dalla Chiesa Cattolica, cosa ne pensi? Anche a loro interessa fare solo bassa demagogia?
    Per non paralre delle OGM e delle svariate associazioni umanitarie, ma dò per scontato che anch’esse vengano viste come covi di pericolosi sinistrosi.
    Gli italiani chiedono sicurezza e questo decreto non la garantirà, temo.

  4. Dimenticavo. Il fatto che il centro destra vinca, non vuol dire che tutti i facenti parte di tale schieramento siano con berlusconi ne tanto meno che sia la minoranza degli italiani a non votarlo. Basta fare due conti matematici.

  5. @giacomo p
    sisi senz’altro, ma una virgola ogni tanto no eh?
    poi mi spiegherai perchè se uno dice che silvio sbaglia fa demagogia, mentre quando sparavate merda su prodi non lo era

Comments are closed.