La bocca della verità

La moglie di Beppe Grillo spiega perché il marito abbia tentato di candidarsi alla segreteria del PD:

Beppe era in spiaggia, si annoiava, pensava e ripensava. Era una domenica. A un certo punto fa: quasi quasi mi candido a segretario dei democratici… Così è andata.

Luca

3 thoughts on “La bocca della verità”

  1. Sarebbe stata l’unica innovazione da moooolto tempo a questa parte per questa classe politica marcescente !!
    Peccato, che abbiano perso anche questa occasione, per dimostrare quanto siano democratici !
    Che paura avevano ? Se è un qualunquista come hanno sempre detto, era l’occasione buona per sputtanarlo, e metterlo per sempre a tacere, altrimenti ………. Paura eh !!!!
    Troppo attaccati alle poltrone per permettere che qualcuno rompa loro le uova nel paniere.
    Si fà politica solo nei modi e con chi vogliono Loro !!!
    E non inventiamoci altre scuse!
    Tutti uniti contro Grillo e il movimento che rappresenta la casta PDL/PD(-L).
    http://www.antoniodipietro.com/2009/07/il_declino_di_un_partito_popol.html
    Lorenzo

  2. Rettifico:

    Tutti uniti contro Grillo e il movimento che rappresenta, la casta PDL/PD(-L).

  3. Mah, se uno si propone alla guida di un “partito del nulla” (come definisce il PD), diventa automaticamente leader del nulla.
    Cioè, se uno vuole aderire ad un partito bisogna che un minimo ne condivida programmi e ideali. Non si può spargere letame su una cosa fino al giorno prima e poi mangiarla.
    Poteva fondare un partito tutto suo, no? Oppure poteva provare ad entrare nell’Italia dei Valori… Ecco, a quel punto avrei voluto vedere il buon Di Pietro che avrebbe detto…

Comments are closed.