Il Palio del 2009

Non sono un esperto, ma credo sia la prima volta che il mondo paliesco si apre così decisamente all’esterno.
In questi giorni su Facebook è tutto un fiorire di discussioni contradaiole.
Non inserisco i link dei gruppi per amore di Siena, visto che ci si trovano commenti di giovani contradaioli che si sono forse fatti un po’ troppo prendere dal loro amore per la contrada.

Il 2009 è anche l’anno in cui una contrada ha addirittura scelto di pubblicare sul suo sito un comunicato stampa nel quale accusava in modo piuttosto diretto l’amministrazione comunale ed il protocollo che regola la scelta dei cavalli che vengono assegnati alle contrade.

Chi non è di Siena o non ha vissuto a Siena non può rendersi conto di quanto chiuso sia il mondo del palio verso il resto del mondo.
Con il palio di luglio del 2009 si è aperta un finestra che potrebbe essere non facile controllare.
Anche perché se ci si apre al mondo esterno, si devono rispettare le regole del mondo esterno.
E si devono poi anche accettare le critiche.

Luca

2 thoughts on “Il Palio del 2009”

  1. ricordo che ti conobbi per la diatriba tra te e pino scaccia in merito al Palio e alle critiche da lui mosse…

Comments are closed.