Jacko

Volevo scrivere una cosa spiritosa e dissacrante su Michael Jackson, ma mi sono astenuto.
Poi sembro più cattivo di quanto non sia.

Non credo mi sia mai piaciuta nemmeno una sua canzone e non mi è mai stato simpatico, ma gli va dato atto di aver venduto cataste di dischi, roba che oggi nemmeno l’intero catalogo di una major ce la farebbe.

A me ha sempre fatto pena per la sua banale e comune storia di bambino vessato da un padre padrone che lo ha reso uno degli artisti più famosi del nostro tempo ed anche una persona estremamente infelice.

Su, la battuta la faccio.
Anzi, la riprendo da Suzukimaruti:

Caro Dio, quando nelle preghiere ti chiedevo di far morire quel pedofilo truccato, liftato, mentalmente disturbato e di colore indefinibile, non intendevo Michael Jackson. Ok, lo so che canta anche lui come quell’altro ed entrambi hanno un pessimo gusto estetico, ma confonderti tu che sei infallibile…

Tanto Jacko non se la prenderà.

Luca