Se c’è una strada sotto il mare

Quando il fracasso delle voci diventa insostenibile, meglio rifugiarsi nella musica e nella poesia.
Ivano Fossati ha scritto la canzone perfetta per quanto riguarda l’immigrazione e la tolleranza.
Si chiama “Mio fratello che guardi il mondo”.
Qualche anno fa, insieme ad Amnesty International, Fossati pubblicò un CD Singolo contenente anche un video, che vi ripropongo.

Se c’è una strada sotto il mare
prima o poi ci troverà
se non c’è strada dentro il cuore degli altri
prima o poi si traccerà

Stasera mi devo ricordare di rimettere in bella mostra il CD nella libreria.

Luca