Perché soffiate sul fuoco?

Forse lo capiremo successivamente, ma oggi a me pare incomprensibile il grande spazio che l’informazione italiana assegna agli scontri di questi giorni a Torino.
Se fossi dietrologo, e lo sono, mi verrebbe da pensare che a qualcuno fa piacere soffiare sul fuoco.

Se consideriamo la crisi economica, i licenziamenti, e lo scontento che si sta spargendo tra la gente forse bisognerebbe stare attenti a seminare zizzania.
L’episodio di Torino di qualche giorno fa, in cui alcuni personaggi dei Cobas hanno tirato giù dal palco un sindacalista della FIOM forse non dovrebbe essere sottovaluto.
Spesso sono piccoli episodi a farci capire la situazione complessiva.

Luca