Ma perché fai così?

Ho terminato da poco di guardare l’intervista della Bignardi a D’Alema.
Ogni volta che sento parlare D’Alema faccio un respiro profondo, pensando che in Italia un uomo politico così non ce n’è.
Sono convinto che la stessa sensazione la provino una gran parte degli elettori del centro-sinistra.

Non c’è una volta che, mentre lo ascolto compiaciuto, non mi chieda perché un uomo così abbia sempre remato contro qualsiasi iniziativa che abbia provato a rendere vincente il centro-sinistra in Italia.

Per me D’Alema resterà per sempre la perfetta rappresentazione della differenza che c’è tra il dire ed il fare.

Se fossi stato io ad intervistarlo avrei anche chiesto a D’Alema in che modo si riesce a convivere con il senso di colpa di aver autorizzato degli aerei neri a bombardare Belgrado.

Luca