Leccate

Da alcuni mesi mi sono abbonato a SKY.
Non ho mai tempo di guardare niente, ma capita che a volte mi fermi a guardare spezzoni del David Letterman Show, trasmesso da RAISAT EXTRA in diretta differita e sottotitolato in italiano.

Basta guardarne cinque minuti per capire quanto siamo soggiogati ai potenti in Italia.

L’altra sera Letterman fece una battuta di questo tipo (cito a memoria):

Avete visto che Obama ha comprato un nuovo cagnolino alle figlie?
Erano almeno 10 anni che nessuno leccava più un presidente da sotto la scrivania.

Ecco.
Ora immaginatevi un comico che in Italia faccia una battuta di questo tipo in televisione.

Luca

4 thoughts on “Leccate”

  1. uno ce n’era che non ha caso è stato tra i primi a importare il format di Letterman in Italia. Adesso, dopo l’epurazione, va in giro per teatri.
    Non è un caso secondo me che la vignetta di Vauro avrebbe potuto benissimo essere una sua battuta, calza con il personaggio.

    Non è un caso perchè l’impossibilità di avere un letterman in italia e l’allontanamento di Vauro hanno la stessa causa che non è tanto il regime berlusconiano, ma più semplicemente l’arretratezza culturale del bel paese.

    L’orizzonte culturale italiano del riso è drammaticamente fermo a quelle stronzate di Zelig e Colorado.

  2. @Davide Rabbini
    Sono totalmente d’accordo con te.
    Sono convinto che la maggioranza degli italiani siano d’accordo con la censura di Vauro.

    Ho un unico appunto da fare.
    Luttazzi non è bravo come Letterman.

  3. @rabbini obiettivamente paragonare luttazzi a letterman è un pò come sparare ai pesci sul barile… imho luttazzi è molto più polemico e molto meno “talentuoso”. letterman ha uno stile incredibile, non so forse fiorello, se magari ci mettesse più coraggio, potrebbe arrivare ai suoi livelli, o forse chiambretti ecco

  4. secondo me Letterman ci sa più fare con il prossimo di Luttazzi, sa adattarsi e tirar fuori il meglio del personaggio che ha davanti.
    Luttazzi tendenzialmente non dialoga, spara invettive.
    Può essere più o meno di tuo gradimento il contenuto delle invettive di Luttazzi, ma penso che sia indiscutibile la maggiore complessità culturale e spregiudicatezza di Luttazzi rispetto a Letterman.

Comments are closed.