La faglia incriminata

Nel sito dell’Agenzia Spaziale Italiana c’è una pagina ricca di immagini satellitari e di elaborazioni che ci aiutano a capire in che modo sia stato possibile individuare la faglia responsabile del terremoto dell’Aquila.

Una faglia è una frattura con scorrimento.
Due masse di roccia che scorrono l’una rispetto all’altra.
L’attrito tra le masse ne impedisce il movimento fino a che la tensione non è cresce a sufficienza.
A quel punto, come un elastico, la tensione si libera, le due masse di roccia si muovono ed ecco il terremoto.

faglia-hi-res

La faglia incriminata è quella di Paganica, conosciuta dagli anni 90 e riportata nelle carte geologiche.

E’ sempre entusiasmante, soprattutto per chi ha lavorato nel campo, vedere come le tecniche fotogrammetriche aiutino perfino ad indagare i terremoti.
Per guardare ben sotto di noi scegliamo un punto di osservazione che sta nello spazio.

Luca