Quando è Microsoft ad innovare

Silverlight di Microsoft si sta affermando come software delle Web TV

Microsoft viene sempre associata ad un’immagine di conservatorismo nel mondo informatico.
Quello che viene fatto a Redmond è sempre brutto, vecchio e non funziona mai.
Ovviamente non è così, visto che il 95 % degli utenti nel mondo usano sistemi Windows.

Negli ultimi mesi si sta affermando Silverlight, un software capace di far girare dentro il browser applicazioni interattive. Qualcosa di simile a Flash di Adobe.

Il software sembra essere molto potente, nonostante la sua gioventù, tanto che il nuovo bellissimo sito della RAI usa proprio Silverlight per trasmettere le dirette e le registrazioni di tutto il suo palinsesto.
Il sito della RAI, dopo le primissime settimane di difficoltà, ora funziona alla grande.

Qualche giorno fa su YouTube la CBS ha aperto un canale dedicato alle finali della NCAA, il campionato di basket universitario americano, nel quale vengono trasmesse in streaming tutte le dirette delle partite. E’ possibile anche vedere gli highlights o le partite complete in differita.
Il tutto sembra funzionare piuttosto bene.

Quello della RAI e quello della CBS a me sembrano i primi tentativi riusciti di Web TV.
Il tutto anche grazie a Silverlight che, di questo passo, è molto probabile che possa soppiantare Flash.

Diciamolo, Microsoft a questo giro ha fatto una figata.

Luca

3 thoughts on “Quando è Microsoft ad innovare”

  1. l’unico problema di silverlight è che al momento, e temo ancora per un pò, non sarà realmente multipiattaforma.
    solo la versione 1.0 di silverlight esiste per linux (moonlight) mentre per la 2.0 sono ancora un pò indietro, mentre già per windows gira la beta di silverlight 3.0.
    tra l’altro c’è pure questo in silverlight:
    http://www.worldwidetelescope.org/webclient/

  2. @Diego Guidi
    Se Silverlight continuerà ad avere questo successo, credo che troveranno l’accrocchio anche su Linux. Tanto lì già non funziona niente… Almeno alle persone normali 🙂

  3. ahahah è vero!
    in realtà microsoft si è “sobbarcata” la versione win e mac e ha “delegato” a novell il porting su linux.
    se ne occupa lo stesso team di mono, ovvero il mitico miguel de icaza e compagnia: https://twitter.com/migueldeicaza

Comments are closed.