Dolcetto o scherzetto?

L’altro giorno, arrivando a lavoro, ho avuto uno sbandamento temporale.
Per un momento pensavo che ci stessimo avvicinando a Natale.
Stavano infatti montando in piazza delle simpatiche bancarelle.

Le bancarelle non sono natalizie, ma sono bensì dedicate alla vendita di specialità culinarie siciliane.
C’erano anche l’anno scorso.
E anche l’anno scorso mi arrabbiai.

Si, perché di fianco alle bancarelle c’è un gigantesco tir della ditta che distribuisce questi alimenti e sulla fiancata del rimorchio è stampata a lettere gigantesche la scritta: “Il Padrino – Dolcezze Siciliane“.
I caratteri utilizzati sono proprio quelli della locandina del film.

A me sembra che scherzare sulla mafia sia una cosa di cattivo gusto.
Lo è ancora di più se lo si fa in una città in cui 15 anni fa un’autobomba fece morire 5 persone e rischiò di distruggere uno dei più importanti musei del mondo.

Insomma.
Possibile che nessuno si sia lamentato?

Luca

2 thoughts on “Dolcetto o scherzetto?”

  1. luca tu non hai mai visto le magliette con la lupara disegnata e con cose sulla mafia?

    le vendono in tanti posti.. anche all’aeroporto di Catania. Ogni volta mi verrebbe di dar luogo al mio personale giorno di ordinaria follia e bruciare tutto col napalm..

    Apparte poi tutto questo.. cioe’ non mi hai portato nessun dolcino?

Comments are closed.