Oscuriamo YouTube

L’ignoranza porta a pensare cose pericolose.
Il Senatore Gianpiero D’Alia propone un emendamento che porterebbe l’Italia al livello, forse, della Birmania.
Per non farla troppo lunga, se ad esempio un imbecille mette su YouTube un video che inneggia alla mafia, si oscura direttamente YouTube.
Avete capito bene.

Un esempio ancora più bello.
Uno di voi mi minaccia in un commento su questo blog.
Io non cancello il commento, perché non sono permaloso.
Il mio blog può essere oscurato.

Questa è gente pericolosa.
Non sanno di cosa parlano.

Di seguito l’intervista telefonica fatta da Alessandro Gilioli al Senatore D’Alia.
L’audio purtroppo è terribile.

A. Gilioli: Lei è conscio del fatto che se in Italia si chiude YouTube e Facebook siamo peggio della Birmania?
D’Alia: Guardi, io non sono per chiudere né Facebook né YouTube: io sono perché Facebook e YouTube rispettino le vittime di mafia, del terrorismo e degli stupri.
A. Gilioli: E se non le rispettano?
D’Alia: Se non le rispettano non possono avere il rispetto dello Stato.
A. Gilioli: Quindi vanno chiusi.
D’Alia: E’ evidente.

Luca

3 thoughts on “Oscuriamo YouTube”

  1. E invece ha ragione!
    Ha pienamente ragione!
    E non solo: ieri i carabinieri hanno fermato dei delinquenti con la droga in macchina!
    Basta con queste macchine!
    E poi ho sentito dire che i pedofili usano l’autostrada per spostarsi!
    Non ci frega niente se un pedofilo usa l’autostrada e ci viene a prendere i figli?
    Basta con queste autostrade!
    E i coltelli? Accoltellamenti di qua e di là.
    Basta con questi coltelli!
    Cosa fanno i politici? Ci lasciano in balìa di tutte queste cose?
    Basta con tutte queste cose!
    Ho trovato una parolaccia nel vocabolario!
    Basta con questi vocabolari pieni di sconcezze!
    Ieri uno è affogato.
    Basta con l’acqua.
    Da oggi solo grappa.

  2. @Marcello Semboli
    Ottimo, non ti potevi spiegare meglio… ma, così come in autostrada si prova a fermare i pazzi che che attentano alla vita degli altri, si dovrebbe cercare di impedire che su YouTube circoli certa roba. So che è difficile e il rischio è un male peggiore:la censura, ma qualcosa bisogna inventarsi perchè molti ragazzini si fanno del male per emulare certi dementi etc…

Comments are closed.