Io sto con Rita Bernardini

Non sto nemmeno a spiegare perché, ma la mia solidarietà va a Rita Bernardini.

La segretaria ex-segretaria di Radicali Italiani era stata a visitare in carcere i romeni accusati dello stupro di Guidonia, perché circolavano voci che i romeni fossero stati maltrattati.

La Bernardini è stata oggetto di tante mail di protesta, il cui livello è il seguente:

Fai schifo, ti auguro di essere stuprata da un branco di merde come quelle li, ma magari ti piace perché a quanto sei brutta e fai schifo non ti s…. nessuno. Crepa.

Vorrei, cara onorevole, che una sera rientrando a casa, fosse stuprata e pestata a sangue da un branco di romeni, vorrei che le lasciassero segni indelebili nel corpo e nella mente, vorrei che ciò accadesse ai suoi figli se ne ha, vorrei che i suoi cari magari anziani fossero aggrediti in casa e malmenati con bastoni e seviziati con coltelli da un branco di extracomunitari feroci.

Questa la dichiarazione di un altro esimio commentatore, in diretta su RAI Uno.

Ecco.
Questa è l’italia.
Con la i minuscola.

Siamo davvero arrivati al livello di dover spiegare perché non è giusto picchiare i carcerati?

Luca

35 thoughts on “Io sto con Rita Bernardini”

  1. inutile sottolineare che se erano quattro italiani non sarebbe successo nessun casino e quel “comico” non si sarebbe mai permesso di sparare cazzate in televisione

  2. Non sto nemmeno a spiegare perché, ma la mia solidarietà va a Rita Bernardini.
    Per forza non a motivazioni errore pensare che il gravissimo passo
    fatto (nemmeno il capo della polizia romena a osato tanto)passi cosi come
    venuto ,la sua espulsione e’ obbietivo primario affinche cio non
    venga piu a riproporsi,il politico puo farsi tutti i suoi interessi
    mano uno non rispettare il paese che a obbligo di rappresentare
    lei e’ venuta meno nei termini e nelle forme DEVE andarsene…….

  3. In nessun Paese europeo si sarebbe montata tanta rabbia e ignoranza attorno al caso di Rita Bernardini. Solo in Italia si raggiungono livelli di delirio da far impallidire il protagonista di “Shining”.
    Vediamo i fatti: un gruppo di balordi violenta una donna. Grazie al buon lavoro degli investigatori finiscono in manette in breve tempo. Fino a qui il sistema sembra funzionare.
    Poi la storia del sovradimensionato (dai media) “assalto” alla caserma e il tentativo di malmenare i criminali. E anche qui ci siamo. Per quanto non condivida la “giustizia fai da te” resta comprensibile una reazione emotiva anche violenta (altrimenti non avremmo avuto nemmeno rivoluzioni nella storia).
    Ma da questo punto in avanti si è persa completamente la ragione: cosa può mai giustificare tanta violenza e rabbia contro una parlamentare? Leggendo molti commenti mi è risultato difficile non rivedere dietro alcune frasi la faccia degli stupratori.
    La Bernardini ha effettuato una visita al carcere, come previsto dal suo mandato parlamentare, per sincerarsi che la Legge, quella che regola la nostra società, che ci fa vivere insieme e tutela TUTTI allo stesso modo, fosse rispettata.
    Un atto dovuto, data la tensione dei giorni precedenti, che oltretutto ha donato prestigio al nostro Paese, sempre più considerato come l’isola delle banane dai nostri partner europei. Per una volta si poteva dimostrare di essere capaci di arrestare e punire duramente i criminali, usando gli strumenti che noi tutti ci siamo dati: le leggi.
    Qualcuno, forse per ridotta materia grigia, ha interpretato tale gesto come atto di solidarietà ai criminali.
    Che tristezza leggere questi commenti. E che tristezza scoprire che gli unici strumenti per esprimere il proprio dissenso sono l’insulto, la parolaccia, l’aggressione.
    Diversi commentatori hanno addirittura scritto che la Bernardini dovrebbe andarsene dall’Italia, perchè infama l’intero popolo, crea vergogna e sdegno.
    Io penso che siano loro a doversene andare perchè noi tutti (e siamo certamente di più) proprio perche ci sentiamo italiani crediamo delle leggi e nei valori della nostra Repubblica.

  4. In questo paese in cui si richiama ai valori cristiani per ogni cosa, ci scordiamo degli insegnamenti di quei passi in cui ci viene ricordato che un giorno dovremo rendere conto di tutte quelle volte in cui non avremo dato da mangiare all’affamato, in cui non avremo curatao l’ammalato in cui non avremo fatto visita al carcerato e così via.
    Non è tanto lontano,poi, il ricordo di Papa Wojtyla, mito ossannato da molti, che va a visitare in carcere quello che era stato il suo possibile carnefice.
    Ho buttato giù un pò di pensieri, in modo forse disordinato…
    Io non so cosa potrei fare se mi ritrovassi difronte uno stupratore, Dio non voglia di un mio caro, ma so che i diritti umani devono essere sacri e rispettati.

  5. Vergognoso che una parlamentare si faccia pubblicità sulla pelle di quei poveri ragazzi ( e forse lo sono sia le vittime che gli stupratori.

  6. Qui siete tutti bacati state a vedere se sono italiani extracomunitari. Ma chissenefrega se gli italiani sono tutti così è meglio essere extracomunitario. Il signore in TV ha fatto bene ad esprimere la sua rabbia è quella che prova la maggioranza delle persone normali che non hanno la fortuna come molti benpensanti di stare qui a solidarizzare con l’allampanata deputata che farebbe meglio ad occuparsi di come ridurre simili fenomeni dilaganti tra italiani e stranieri nessuno escluso. Altro che indignarsi , mi indigno io. 20/30 anni fa se rubavi un pacchetto di sigarette ad un coetaneo ti portavano in caserma e con un paio di ceffoni tornavi un bravo studentello anche un pò secchione con il beneplacito dei genitori. Adesso devastano l’ambiente e le persone e gli dobbiamo pure chiedere scusa se abbiamo espresso loro con uno sputo quello che pensiamo . E quello che manca a tutti un pò di razzate (e parlo anche per me se sbaglio).

  7. inutile dire che i poliziotti non devono picchiare i carcerati.
    inutile però dire che di solito quel tipo di carcerato viene salvato dai poliziotti… perchè gli altri carcerati non sono molto teneri con loro… ovviamente le email contro la berardini sono indecenti e da condannare. ma vorrei solo essere certo che le previste percosse siano state veramente inflitte. e certamente non ha senso stare a vedere chi siano e da dove vengano: agli occhi del giudice, di solito, conta poco…

  8. della parlamentare non mi frega molto, e non è giusto augurare quelle cose a nessuno…ma forza con le botte nelle carceri ai colpevoli di questi crimini così odiosi, non c’è certezza della pena in italia, sveglitevi domani potrebbe capitare anke a voi, fanno benissimo a massacrarli se lo meritano,non hanno neanche chiesto scusa e poi è gente ke non merita dignità,non merita giustizia merita solo di svegliarsi e ad andare a dormire prendendo botte per tutta la vita

  9. luchino :della parlamentare non mi frega molto, e non è giusto augurare quelle cose a nessuno…ma forza con le botte nelle carceri ai colpevoli di questi crimini così odiosi, non c’è certezza della pena in italia, sveglitevi domani potrebbe capitare anke a voi, fanno benissimo a massacrarli se lo meritano,non hanno neanche chiesto scusa e poi è gente ke non merita dignità,non merita giustizia merita solo una pena severa

  10. ovviamente non mi frega molto della parlamentare intendo delle sue idee o di quello ke fa, ma sn contro ki critica un crimine e poi lo augura, io sn rimasto sconvolto sentendo quella storia,vorrei non sentirne mai più…per questo il mio sfogo, perkè temo ke non saranno puniti giustamente, se saranno puniti tutti tireremo un bel sospiro di sollievo…e per quanto riguarda le botte ho usato termini forti proprio per fare capire la mia indignazione, verso questi crimini…non importa la naz di ki li compie…i colpevoli vanno puniti

  11. “che differenza c’è tra lo stupratore e quello che lo voleva linciare davanti alla caserma?”
    che uno ha commesso un reato e un altro ci ha solo pensato?

  12. @lucacicca io ancora ho la speranza che tutte ste grida di sdegno e di linciaggio siano più una gara “a chi ce la spara più grossa”… 🙁

  13. io non so in effetti che differenza ci sia…ma sento che c’è. io personalmente non riuscirei a pikkiare qlk a freddo, magari vedendolo compiere il crimine spinto dalla rabbia si ma in seguito quando so ke nn può difendersi etc non lo farei…il punto è ke vanno puniti con molti anni di galera e spero ke su questo siamo tutti daccordo..pensiamo ai danni permanenti ke hanno causato…in base a questo devono pagare con molti e dico molti anni di carcere…

  14. in questo stato
    (e non “paese”, come quasi tutti si ostinano a chiamare, in modo amichevole e affettuoso, da buon padre sacerdotale!!!)
    Nato nel 1870 in modo traumatico si sono alternati e purtroppo, mi sembra, continueranno ad alternarsi, governi sempre + tendenti a pastorizzare e confessionalizzare la governance:
    ecco quindi che sacerdoti e sacerdotesse, incarnati nelle spoglie di attori politici e loro clonidipendenti lavoranti nella ragnatela
    velenosa dei maxmedia, predicano 24hnostop la “buona novella”.
    La sindrome del perdono a tutti i costi, scaturisce dal grave senso di colpa che la vecchia europa (ed ora anche i newusa) ha maturato dopo aver stuprato il resto del mondo:
    i governi attuali hanno dunque intrapreso ” il cammino della penitenza ”
    e ingruppati come i pinguini, vanno in via crucis c/o i “fratelli” che ci odiano, indossando un saio ben stretto dal filo spinato, la testa coronata di spine cosparsa di cenere e naturalmente a digiuno.
    La loro litania, tendendo la mano in stile michelangiolesco, è grosso modo questa: ecco prendete, questo è il ns.pane, queste le ns.case,questo il ns.corpo…..pren… dete….pr..e.n..d..e.t.e
    (voce sepre+flebile)
    abbiate pietà di noi, perdono,perdono,perdono…e giù giagulatorie.
    Ora a me sembra che il vecchio occidente morente abbia prodotto molto male, ma anche molto bene:
    la cultura (civile/incivile) che abbiamo oggi è dunque il prodotto
    del bene e del male fatto fino ad oggi,anno cristi2009.
    Quindi anche questi politicanti sono il risultato di una pratica socio/politica esplosa ed attualmente in fase incontrollata,
    una reazione a catena che ci porta al fallimento generale!!!!(cultura,economia,arte,ecc ecc……)

  15. MA dove vivete?!
    Rendetevi conto che quesi 6 ANIMALI, usciranno molto presto per scontare la loro brevissima pena in Romania.
    Se fossero stati italiani la cosa sarebbe stata meno grave: essere immigrati è un’aggravante, ed è anche facile capire perchè! Tu sei unimmigrato, irregolare, sei in un paese che ti ospita (anche perchè siamo obbligati a farlo da quando quel genio di Prodi ha spinto per volere la Romania nella UE) e ti offre la possibilità di un lavoro. TU IMMIGRATO, non contento delle tue serate morte, ti ubriachi e con un gruppetto di amici decidi di aspettare una coppietta in una zona abbandonata, prendere lui, ammazzarlo di botte, chiuderlo nel bagagliaio e VIOLENTARE LA RAGAZZA per ore (non immagino neanche cosa le abbiano fatto, mi fa troppo male). STAIRE NEL TUO FOTTUTO PAESE A VIOLENTARE LE TUE DONNE?!

    Fortunatamente li beccano, li salvano dal linciaggio (linciarli sarebbe stato un atto di GRANDISSIMA cilviltà e DI INSEGNAMENTO) e la solita COMUNISTA-GARANTISTA si interessa più alle bestie che alle vittime!!!
    E voi siete con lei…io vi manderei tutti in galera, a prendere un po’ di botte da quei santi uomini della Celere, costretti a vedere tutti i delinquenti liberati dopo poche ore, poichè stranieri, o per vizi di forma.
    SPERO CHE CAPITI LA STESSA COSA A VOI O A QULCUNO CHE CONOSCIETE: scommetto che non scrivereste più certe stronzate!

  16. quanto rumore, per due poveri zozzoni che magari sono scivolati dalle scale da soli. La regola è questa: stupri mia figlia? Io ti uccido . e basta.

  17. Io credo che quei poveri ragazzi debbano avere un’altra opportunità. Dobbiamo dargli l’opportunità di avere un lavoro in Italia e magari assistenza psicologica perché anche loro sono vittime della società. Non sono in grado di controllarsi, che colpa hanno? Io direi che basta un mese di galera magari in una residence per evitare di essere picchiatti poi tanto amore e cure psicologiche. L’associazione “Nessuno Tocchi Caino” potrebbe darci una mano a salvare dell’atrocità della società queste vittime.

    Scusa…cosa hai detto? La ragazza violentata? Ma dai! Stai scherzando vero? Cosa ne faceva lei in quel posto? Poi, lei è una ragazza. E’ forte e capirà che questi uomini non lo sono. Anzi, dovrebbe andare a trovare queste vittime e chiedergli perdono, in somma, è per colpa sua che si sono eccitati e l’hanno violentata. No, non è colpa mia se non esiste nessuna associazione chiama “Giustizia per Abele”.

  18. Pe Luca Cicca ,la differenza tra uno stupratore e chi vuole mennare questa feccis, chiedila a tua moglie se avessero violentato le tue figlie …..Coglione di merda.

  19. Ma vergognatevi!Voglio vedere se fosse capitato a te e alla tua ragazza…Ecco a cosa ha portato il garantismo in Italia:criminali praticamente impuniti, vittime cha attendono anni per avere un risarcimento(quando tutto non cade prima in prescrizione),il peggio dell’Europa venuto in massa da noi e se qualcuno osa dire qualcosa è tacciato di razzismo di giustizialismo.Complimenti!

  20. @Vox Populi: “se qualcuno osa dire qualcosa è tacciato di razzismo di giustizialismo.Complimenti!”. Secondo me Lei, ed i Signori Pino, Perdono e quanti vi hanno preceduto stiate commettendo proprio lo stesso errore.
    Essere a favore per il diritto di difesa e di processo ed essere contro la tortura ed il maltrattamento, non voglia dire appoggiare gli stupri e chi gli commette. Con rispetto parlando credo che le vostre critiche siano solamente demagogiche.

  21. IO???? Ma come ti permetti Marco Cicca! Io gli ho difesi! Per carità! Quando il Rom che, ubriaco, ha investito 4 ragazzi uccidendoli, io sono rimasto contentissimo che quel povero ragazzo con qualche problemuccio di alcolismo fosse inviato ad una residence pieno di ogni ben di Dio!!! Lui aveva bisogno di aiuto, mica i 4 ragazzi che erano già morti! Allora, per quanto riguarda ai poveracci rumeni con problemi di ormoni; io so benissimo che loro hanno diritto ad una giustizia come si deve. Sappiamo che in galera saranno malmenati, allora mettiamoli fuori, dobbiamo proteggere i rumeni che, alla fine, hanno solo un problema di carattare sessuale. Diamoli un lavoro (non troppo faticoso, altrimenti non ce la fanno a fare sesso alla sera), diamoli una casa e soldi per le prostitute. Nessuno tocchi Caino! Io per avere l’amore e l’attenzione di una donna mi faccio in 4: fiori, cene, lettere romantiche, e se mi manda a quel paese, sono anomalo perché la lascio stare, se mi dice no, non voglio fare sesso con te, io me ne vado e la lascio stare (è lei che si perde un buon momento :-)ma io sono anormale…è meglio stuprare, violentare, distruggere una vita, no? Comunque nessuno parlerà di lei…parlerano di me e quanto sono stato sfortunato con la vita…povero me. Anzi ci sarà pure un’associazione che si batterà per me! Io non chiederò perdono alla “vittima” poiché SONO IO la vittima! E’ lei che mi deve risarcire! Le ho fatto il favore di fare sesso con lei (volente o nolente) e mi manda pure in galera! Non ci siamo! Non c’è giustizia! Nessuno tocchi Caino, perché quando Caino uscirà (molto presto) andrà da Abele a continuare a fargli un cXXo così e a nessuno gliene fregherà niente.

  22. Un’altra cosa …tu dici che diamo critiche demagogiche. Bene. Dici tu cosa bisogna fare con 4 rumeni stupratori, uno de quali ha già commesso lo stesso reato per ben due volte. Di cosa dobbiamo fare con loro. Tu sei contro la tortura ed il maltratamento, OK. La ragazza non si è divertita, è stata maltrata, torturata, picchiata, violentata, stuprata, umiliata. Avresti il coraggio di dire a lei le cose che scrivi qui? Ok, non picchiamo gli stupratori ma…in galera ci devono andare! Ma la galera vera! Punitiva, dura, che quando escano abbiano così tanta paura di tornarci che pensarano due volte prima di fare un altro reato odioso. Poi devono LAVORARE duro, per pagare alla vittima il risarcimento che io metterei in non meno di un milione di euro. Quindi, quanto ci vuole per dare alla vittima questi soldi? 30 anni lavorando? Quanto guadagna un muratore? 1200 al mese? Bene, a lavorare come muratore per 1200 al mese, solo che i soldi non vanno a lui bensì a lei. Quando questo succederà, vedrai che non ci sarà il bisogno di malmenare sti bastardi. Se un italiano è la vittima, allora bisogna non fare atti razzisti, se è uno straniero la vittima tutti al grido di Ao Razzista! Razzismo al contrario?

  23. @perdono: Probabilemnte usi uno pseudonimo completatemnte anonimo per non rischaire di essere denunciato per diffamazione. Forse sei solamente un “troll” e quindi il mio tempo è perso. Se non nè così ti preghereri di farla finita di farci passare come persone che incolpano le donne che vengono violentate, tra le altre cose.

  24. Perdono, mi faresti morir dal ridere,se purtroppo non fossero cose serie in cui c’è gente che ha sofferto e delinquenti che non oagheranno a sufficienza per il loro crimini.
    X Marco Cicca:da que che ho capiuto Perdono non vuole affatto farvi passare per difensori degli stupratori,critica semplicemente certo buonismo impserante in alcuni ambenti intellettualie politici

  25. Vedi Vox Populi, il fatto è che io seguo il gioco dei buonisti, garantisti radicalisti, sono un loro specchio, rifletto il loro pensiero e alla fine quello che vedono nel mio riflesso non piace pure a loro e quindi mi accusano di troll, mi vogliono pure denunciare per diffamazione! Vedi, usano la loro violenza contro di me, che sono un cittadino onesto, mai fatto del male a nessuno, figurati ad una donna. Invece vogliono difendere ciò che non è possibile difendere: balordi che SANNO perfettamente che in Italia niente e nessuno può contro di loro. Fanno cose che non si sognerebbero di fare nel loro paese d’origine. Perchè sono coscienti che ci sono persone “garantisti” come questi gentiluomini che oggi vorrebbero denunciarmi, e che sono disposti a difenderli, a visitarli in galera per sincerarsi delle loro condizioni, magari per denunciare i carabinieri e così racimolare quattrini per i loro amati rumeni stupratori. E poi denunciarmi per cosa? Vorrei vedere. Poi, uno pseudomino completamente anonimo…eh beh, per caso i pseudonimi devono essere non anonimi? Mi chiamo Max Friedman, eh beh? Cosa vuoi fare?
    So bene che è una cosa seria, questa violenza che alla fine, finisce per violentare pure a noi stessi (non in ambito sessuale, ovvio). Oggi ho sentito per TV un ragazzino Rom che diceva ad un giornalista: se lo sapevo chi era lui, lo ammazzavo io stesso; riferendosi al balordo. Credi che siano degli animali pure queste persone che li vorrebbero linciare? Persone Rom come i balordi, gli vogliono morti per aver violentato una ragazza….

  26. @Max Friedman: ok, hai ragione. PERDONAMI, ho riflettuto male…
    Ora però stai un po’ fermo, che mi devo specchiare: ho un pò di ritrose e vorrei cercare di pettinarmele. Grazie

    Comunque tutto credo di essere stato, fuorchè violento. Ma questo gioco non mi piace più e qui mi fermo.

  27. Non ti preoccupare, sto fermo così ti pettini meglio. Nessuno ha detto che TU sei violento…anzi, sei un buonista garantista, vuoi la pace nel mondo e i fiori nei fucili, vuoi giustizia per tutti ma soprattutto per i Caini vari, purtroppo, LORO se ne aproffitano di gente come te, buona, giusta e generosa.

Comments are closed.