Facebook non fare lo stupido

So che la maggior parte di voi forse non lo sa, ma Facebook ha variato le sue condizioni di utilizzo.
La novità principale è che tutto ciò che un utente carica su Facebook rimane di Facebook per sempre.
Questo vale per foto, video, testi e quant’altro e vale anche nel momento in cui l’utente decida di eliminare il proprio profilo.

Scandalo? Forse.
Mark Zuckerberg, il fondatore di Facebook, ha ieri chiarito un po’ le cose e le cose stanno così.
I contenuti degli utenti rimangono di Facebook anche nel caso che questi si cancellino, ma continueranno ad essere visibili soltanto agli amici.
Zuckerberg fa il paragone con le email che continuano ad essere visibili ai destinatari anche nel caso che il mittente abbia chiuso l’account di posta.

Sembra quindi che Facebook, come nota giustamente Luca De Biase, vada nella direzione di diventare un mega instant messagging, utile per scambiare informazioni tra utenti.
Qualcosa di un po’ diverso da un social network.

La verità è ovviamente un’altra, ma Zuckerberg non la può dire.
Sarebbe difficile e molto brutto togliere i contenuti degli utenti che si cancellano, perché Facebook si riempirebbe di buchi e diventerebbe di difficile gestione.
Soprattutto perché i contenuti sono condivisi dalle migliaia di applicazioni sviluppate dentro Facebook che così smetterebbero di funzionare.
E’ stata scelta la strada più semplilce.

La cosa importante è saperlo.
Tutto quello che mettete su Facebook vi rimarrà probabilmente per sempre e perderete il diritto su quei contenuti.
Ora lo sapete.

Il dibattito sulla questione è interessante, ma in ogni caso sappiate che sarà difficile riuscire a fare in modo che le vostre tracce in rete scompaiano.
Continuerete ad esistere per sempre, anche se non lo vorrete.

Aggiornamento del 18/02/2009
Zuckerberg è tornato indietro. Torna tutto come prima

Luca