Braccia rubate all’agricoltura

Nella mia elaborazione del lutto per la disfatta di Soru, vorrei far notare una cosa.
Sono sicuro che fino alle 17 di ieri, due ore dopo la chiusura dei seggi, gli istituti di sondaggio davano Soru davanti di un paio di punti percentuali.
Oggi si scopre che in realtà il candidato del PD perderà con almeno il 9 % di distacco.

Non vi sembra che i sondaggisti siano veramente degli incompetenti?

Luca

2 thoughts on “Braccia rubate all’agricoltura”

  1. Non so se i sondaggisti siano davvero incompetenti, piuttosto credo che si attribuisca troppa importanza ai sondaggi.

  2. IMHO i sondaggi sono come il detersivo, una merce che vale 10 in una confezione che costa 100.
    Parliamoci chiaro: per fare i sondaggi e le proiezioni basta un ragazzo sveglio con un foglio di calcolo di openoffice.
    Tutto il circo di grafici e animazioni che ci fanno vedere è la confezione colorata con cui fanno pagare una cosa che in fondo non è complessa.

Comments are closed.