Si, ma come è morto Pinelli?

L’avevo promesso e l’ho fatto.
Ho comprato e letto il libro di Adriano Sofri sulla morte di Pinelli.

L’ho trovato molto documentato (non ne dubitavo), quindi piuttosto noioso (idem), ma anche sorprendente.

Sono rimasto sorpreso nel capire che nemmeno Sofri ha capito cosa sia successo veramente in quella stanza della questura di Milano.
Nel leggere il libro credevo che Sofri avrebbe cercato di dimostrare che Pinelli fù gettato dalla finestra.
Non è così. Anche lui non è giunto ad una conclusione certa. E lo dice.

Io, come Sofri, non riesco a credere all’incidente, cioè che Pinelli sia caduto per un malore.
Non credo neppure al suicidio, perché non mi sembra che ci fossero i presupposti (ma mi potrei sbagliare).
Non resta che l’omicidio, ma mi sembra impossibile che qualcuno, a mente fredda, con il clima che c’era in quei giorni a Milano, abbia deciso di fare una cosa del genere.

Eh allora?

Ecco, è la stessa domanda che mi sono fatto alla fine del libro.

Insomma, se volete sapere qualcosa in più sulla morte di Pinelli, leggetevi il libro di Sofri.
Ma se volete sapere come diavolo ha fatto a cadere da quella finestra, beh potete risparmiarvi la fatica.

Pinelli è morto.
Il commisario Calabresi anche.
Questo è tutto quello che possiamo dire.

Luca