Non ero pronto al peggio

Sono le 6:50.
Salgo nel bus, abbastanza nervoso, come tutte le mattine.
E’ tutto buio, dormono tutti, sembra di essere in una camerata.
Mi incastro nel seggiolino ed accendo la lucina per leggere.
Il ragazzotto che mi siede davanti si innervosisce e sbuffa. Probabilmente vuole dormire.
Lo mando a cacare, covando questo sentimento nel mio cuore, e spengo la luce.

Accendo il mio sfolgorante Eee PC, che ora funziona anche con la chiavetta.
Spulcio il mio aggregatore ed arrivo nel sito di Pronti al Peggio, una Web TV musicale.
Mi piace.
Tra le varie rubriche ce n’è una, chiamata iPod Casino, nella quale prendono personaggi esperti di musica e gli fanno indovinare le canzoni.

Avvio il video con Luca Sofri e si scatena l’inferno.
Mi accorgo di non aver collegato le cuffie al pc.
Nel bus viene sparata a tutto volume la voce di Luca Sofri che tenta di indovinare le canzoni.
Ora come faccio?
Le cuffie sono nello zaino.
Il tasto per disattivare l’audio non funziona.
Prova a scollegare la chiavetta. Niente.
Tengo premuto il pulsante di alimentazione per quella che sembra un’eternità, ma il pc non si spenge.
Chiudo il PC e lo metto nello zaino.
Finalmente la quiete.

Faccio finta di niente, mentre la gente mi guarda come se avessi sgozzato la loro mamma.
Noncurante della cattiveria delle persone, indosso le cuffie e riavvio il PC.

Se può interessarvi, il video che stavo guardando al momento del disastro è qui sotto.
Vi metto anche uno di Jovanotti che improvvisa nella sua Cortona.

Pronti al Peggio, comunque, è un progetto veramente interessante.

Luca


iPod Casino: Luca Sofri from prontialpeggio on Vimeo.


Piazza Delight: Jovanotti – In orbita from prontialpeggio on Vimeo.

One thought on “Non ero pronto al peggio”

  1. ecco, grazie per avermi ricordato uno degli ottimi motivi per cui non prendo piu` il bus si-fi e ritorno: la gente.

Comments are closed.