La chiavetta Huawei E169 di TIM sull’Eee PC 701

Installare la chiavetta HUAWEI E169 sull’Asus Eee PC 701 con Xandros


Vi ho raccontato la mia esperienza con l‘Asus Eee PC 701 ed i miei tentativi di testare varie distribuzioni GNU/Linux.

Alla fine ho deciso di utilizzare la Xandros (il sistema operativo fornito da Asus).

Fin qui tutto bene.
Decido di prendermi una chiavetta HSPDA/UMTS per poter collegarmi ad Internet quando sono in giro.
Dopo attenta analisi di costi e benefici, scelgo l’offerta di TIM/Alice che comprende una chiavetta in comodato d’uso e 20 ore di traffico per 10 € al mese.

La scelta è stata fatta anche in base alla compatibilità della chiavetta con Linux (ad esempio un onesto rivenditore mi ha detto che quelle di Wind non funzionano con Linux).
La chiavetta in questione è la HUAWEI E169.

Dentro di me ero sicuro che sarebbe successo, eppure speravo che questa volta non succedesse.
Che cosa?
Ovviamente la chiavetta non funziona con Xandros.
C’è pure scritto in un file “readme” dentro il cd contenente i driver per Linux.
Su Ubuntu, ad esempio, la chiavetta viene riconosciuta al volo e basta scegliere l’operatore telefonico giusto tra quelli proposti. Tutto liscio come l’olio.

Prima di provare a installare Ubuntu sull’Eee PC mi faccio una ricerca su internet e scopro che qualcuno è riuscito a far funzionare la chiavetta sulla Xandros.

Decido di seguire l’ottima guida di Paolo Pellegrini, ma la procedura non funziona.
Dopo ulteriori ricerche scopro semplicemente che era necessario compilare il pacchetto (particolare forse dato per scontato da Paolo).

Insomma, per chi avesse un Asus Eee PC 701, ecco la procedura da seguire per far funzionare la chiavetta HUWAEI E169:

  • Installare il tool usb_modeswitch.
  • Per far questo è necessario prima installare il pacchetto libusb-dev tramite il comando:
    sudo apt-get install libusb-dev
    (Per aprire il terminale premere CTRL+ALT+T)
  • Adesso scaricate usb_modeswitch-0.9.6.tar.bz2 e usb_modeswitch.conf.
  • Scompattate in file tar.bz2 in “My Documents” e vi verrà generata la cartella “usb_modeswitch-0.9.6”.
  • Aprite ora il file usb_modeswitch.conf e copiate alla fine il seguente codice (quindi salvatelo e chiudetelo):
    ###############
    Huawei E169
    DefaultVendor= 0x12d1
    DefaultProduct= 0x1001
    DetachStorageOnly=1
    HuaweiMode=1
  • Ora spostate il file nella directory /etc tramite il comando:
    sudo mv usb_modeswitch.conf /etc
  • Adesso è necessario compilare il pacchetto.
    Per farlo è necessario installare alcune librerie tramite il comando:
    sudo apt-get install gcc g++
  • A questo punto compiliamo il pacchetto con il comando:
    gcc -l usb -o usb_modeswitch usb_modeswitch.c

La procedura è finita.
Non resta che inserire la chiavetta, attendere che venga riconosciuta come Drive esterno e quindi lanciare il nostro applicativo con il comando:
sudo ./usb_modeswitch

L’applicativo dovrà essere lanciato ogni volta che inseriamo la chiavetta, anche se c’è un metodo per automatizzarne l’avvio.

Per creare la connessione è sufficiente cliccare sull’icona “Rete” e scegliere come tipo di connessione quella “GSM / 3G (UMTS) / HSDPA”. Il sistema cercherà automaticamente gli operatori disponibili. Potete trovare comunque i parametri per TIM qui.

Semplice, no?!

Se volete qualcosa che funzioni in modo semplice non usate Linux.
Sono io che sbaglio a continuare ad incaponirmi.

Luca


39 thoughts on “La chiavetta Huawei E169 di TIM sull’Eee PC 701”

  1. Ok, però la conclusione non è corretta, dai.
    E’ come dire: “se volete la pizza facile non fatela da voi, ma compratela surgelata. Sono io che sbaglia a voler fare la pizza da solo”.
    Chi usa GNU/Linux sa che avrà da metterci del suo.
    E’ come usare il camper invece che andare al villaggio turistico.
    E’ come usare il metano invece della benzina.
    Ma non mi pare corretto dire che queste scelte sono sbagliate.

  2. Ma non è così, scusa, abbi pazienza.
    Chi ha detto che DEVE essere difficile?
    Ubuntu ha provato a farlo diventare facile e c’e’ riuscito in buona parte, evidentemente ha ancora molta strada da fare.
    Windows è facile perché tutte le aziende del mondo forniscono gratuitamente alla Microsoft driver e istallazioni per i propri prodotti.
    Gli hacker di GNU/Linux invece si scrivono i driver da soli.
    Ubuntu ha provato a cambiare questa situazione. Ha creato sinergie che hanno portato addirittura la telecom a fornire dei driver per ubuntu o (linux non so). Xandros invece no. Fedora nemmeno. E’ una colpa questa?
    Siamo in un mercato, chi non ha una buona offerta fallisce. Vista è fallito miseramente e forse fallirà anche Linux, chi lo sa.
    Noi ci siamo spellati le mani e rotti la testa per anni per tentare di portare GNU/Linux a tutti o almeno dargli una possibilità. Per cui capirai che secondo me non DEVE essere difficile. Abbiamo fallito? Bene allora chiudiamo bottega. Ubuntu funziona? Bene allora che vada sui portatili a tanta gente.
    Il mercato funziona così, io ho software comprato e pagato che su Vista non ci va. Mi era successo anche con XP. Io mi arrabbio per questo, e tu giustamente ti arrabbi per cose pagate che poi non ti funzionano con Linux. Che ti devo dire, hai ragione.

  3. @Marcello Semboli
    Il problema è uno solo: abbiamo 24 ore al giorno.
    Con il PC io devo fare cose.
    Non posso metterci due giorni per far funzionare una cosa che su Windows mi funziona in 15 secondi.
    Lo so bene che la colpa non è degli hacker, ma delle case madri, ma con qualcuno mi dovrò pur sfogare… 🙂

  4. Sante parole..
    però lucacicca ammetti che essere riuscito a far funzionare la chiavetta ti ha portato una certa soddisfazione… vero?

  5. Io ho seguito un’altra strada, ho utilizzato i driver per Lnux forniti con la chiavetta e mi connetto con kppp, ecco il link della mia guida http:www.lovetux.eu

  6. luchino premesso che appartengo alla categoria di persone che per istallare una cosa prendono l’icona del programma e la trascinano nella cartella dove la vogliono istallare e se non piace più il programma prendono l’icona e la spostano nel cestino.. premesso che non ne capisco un tubo di linux e non avrei neanche tentato da sola questa esperienza..

    Che si dovessero compilare i pacchetti è credo la cosa minima che appartiene a chi ha una cultura linux di base 😛 sicuramente sto tizio l’ha dato proprio per scontato. Io comunque scriverei all’autore facendogli aggiungere questa cosa. Nel linguaggio windows è come se avesse omesso di scrivere: inserire il cd nel lettore. E’ scontato. Però poi a capire qual’e’ il pacchetto da compilare è tutt’altra storia..

  7. @elena
    In qualità di utente Mac te non puoi nemmeno capire cosa stiamo dicendo.
    Voi vivete in un mondo di cose belle e che funzionano.
    E che costano il doppio… 😉

  8. Scusate la mia ignoranza, ma ahime, sono un neofita di linux. Cortesemente potresti indicarmi dove scaricare questi linux-dev e sopratutto quale versione scaricare e installare.. Grazie mille

  9. @gbarge
    Per installare il pacchetto in questione devi digitare in un terminale:
    sudo apt-get install libusb-dev
    Devi essere ovviamente connesso ad internet, altrimenti non ti può scaricare il pacchetto da installare.

  10. Scusami io non sono molto pratico, e già si è capito, ma dove lo trovo sudo apt-get install libusb-dev, su un sito internet? Scusami ancora e grazie di tutto.

  11. @marco
    Mmm… La vedo dura… 🙂
    Devi aprire il terminale (CTRL+ALT+T) e digitare:
    sudo apt-get install libusb-dev

    Dovrebbe installarti il pacchetto automaticamente.

  12. mi dice inpossibile trovare libusb-dev, forse devo inserire la chiavetta?
    infatti la vedo dura anche io, ma ci stò provando forse devo rinunciare. grazie ancora

  13. Il mio pc è un’Asus pc 4g (701), la chiavetta è Tim Huawei E169, per quanto riguarda la distribuzione Gnu/linux,l’unica informazione trovata sul libretto manuale d’uso, è la seguente:
    GNU GENERAL PUBLIC LICENSE
    version 2, june 1991.
    come si può verificare sulla macchina? non conosco linux, utilizzo questo pc da pochi giorni.

  14. @marco
    Ok, hai la mia stessa dotazione.
    La distribuzione Linux è Xandros.
    Non so che dirti, prova a seguire passo passo la procedura che ho messo in atto per installare la chiavetta.
    E’ ovvio che un minimo di pratica con il terminale Linux (quella finestra in cui scrivi i comandi a mano, analogo a MS-DOS) ti serve.

  15. ok grazie di tutto, proverò a ripetere tutti i passaggi, dopo di chè mi arrendo. Ciao e grazie

  16. ti chiedo l’ultima informazione, il primo comando che tu mi dici di fare (sudo apt-get install libusb-dev), deve essere eseguito dalla finestra principale del terminale, o da una directory particolare?

  17. @lucacicca
    grazie mille x l’ informazione. Volevo chiederti cortesemente se tale procedura (intendo la procedura completa x installare la chiavetta) funziona anche su eeepc 900. Grazie

  18. Ciao,anch’io ho riscontrato problemi cn l’installazione della chiavetta in argomento,ma la persona a cui l’ho installata ha un pc portatile classico ed ha windows xp come sistema operativo.puoi aiutarmi?grazie

  19. Ok allora nello specifico il problema è il seguente:
    ERRORE 619: IMPOSSIBILE STABILIRE UNA CONNESSIONE CN IL COMPUTER REMOTO.LA PORTA UTILIZZATA PER LA CONNESSIONE E’ STATA CHIUSA e ad un certo punto mentre le provavo tutte per farla funzionare mi ha detto che era stato rilevato hardware di rete disconnesso

  20. @chiara
    Ok, secondo me il problema è che ancora non ti hanno attivato l’abbonamento TIM sulla chiavetta.
    A me ci hanno messo 3 settimane.
    Non avendo credito, prova a connettersi, ma poi la connessione viene chiusa.

  21. PROBLEMI DI CONNESSIONE CON LE INTERNET KEY ?
    CIAO.. HO SCOPERTO DA POCO CHE UN’AZIENDA DI MILANO HA ATTUATO UN SISTEMA CAPACE DI FAR ACCEDERE ALLA RETE QUALUNQUE CHIAVETTA INTERNET DI QUALUNQUE OPERATORE OVUNQUE VI TROVIATE (MARE, MONTAGNA, BARCA, ECC.)
    SI TRATTA DI UNA PICCOLA ANTENNINA CHE SI COLLEGA DIRETTAMENTE ALLA CHIAVETTA.. PER AVERE INTERNET OVUNQUE!!
    SE VI INTERESSA IO HO TROVATO TUTTE LE INFORMAZIONI AL RIGUARDO SUL SITO http://WWW.PROTEL.IT alla sezione “”INTERNET KEY””
    se vi può interessare A ME HA RISOLTO TUTTI I PROBLEMI DI COLLEGAMENTO CHE AVEVO.. SPETTACOLO!!!

  22. HAI RAGIONE, L’ALTERNATIVA PERò ERA DI NON POTERMI CONNETTERE.. MENTRE ORA LO POSSO FARE VERAMENTE DAPPERTTUTTO.. COMUNQUE L’ANTENNA è GRANDE COME UN FOGLIO DI QUADERNO.. E LA PORTO IN GIRO NELLA BORSA DEL COMPUTER..

  23. ho seguito la tua guida ma appena digito da terminale sudo mv usb_modeswitch.conf /etc, mi da questo errore: mv: impossibile eseguire stat di “usb_modeswitch.conf”: Nessun file o directory…….. io ho un ACER Aspire 1350 cun la versione di Ubuntu 9.10. Grazie

Comments are closed.