E’ difficile resistere al mercato amore mio

Ieri c’è stata la convention natalizia della mia azienda.
I grandi boss spiegano come sono andate le cose e quali sono i progetti dell’anno venturo.

L’azienda in cui lavoro ha avuto un 2008 positivo, quindi la crisi ancora non ci ha toccato in modo deciso.
Eppure c’era tutta un’aria strana, come se fossimo tutti in attesa di un terremoto che sta per arrivare.
La nostra casa è solida, ma il terremoto sarà talmente forte che forse nessuno può sapere in anticipo se riuscirà a sopravvivere alle scosse.

Nessuno dichiara niente, siamo tutti ottimisti.
Però la paura c’è.
E’ una cosa palpabile.

Luca

2 thoughts on “E’ difficile resistere al mercato amore mio”

  1. Sinceramente è lo stesso spirito che sento anche nella ditta dove lavoro: lavoro ce n’è tanto, i conti non li conosco ma non sembra ci sia motivo di preoccuparsi… però è come se tutti si aspettassero (o temessero) un crollo imminente di livello generale…
    come dire: la tua casa sarà anche solida, ma se crollano tutte quelle intorno a te gli effetti li sentirai comunque…
    boh…

Comments are closed.