Twitter venderà cara la pelle

Twitter rifiuta 500 milioni di dollari e non si fa comprare da Facebook che avrebbe pagato tramite le sue azioni che, al momento della quotazione, furono ipervalutate e sono destinate a ridimensionarsi notevolmente.
Pensate che in piena euforia Facebook venne valutato 15 miliardi di dollari.
Oggi sappiamo che ne vale molti meno o almeno nessuno al mondo sarebbe disposto a spendere una cifra del genere.

Non appena rifiutata l’offerta di Facebook, Twitter ha invece acquisito Values of n, con lo scopo primario di accasarsi Rael Dornfest.

Insomma, c’è movimento nel mondo dei social network e notiamo come Twitter rimanga un grande mistero imprenditoriale, visto che nessuno ha capito in che modo i suoi manager intendano guadagnarci.

Al momento l’unica cosa sicura è che Twitter venderà cara la pelle e ci vorrà ben più di un congruo pacchetto di dopate azioni di Facebook per sedurlo.

L’entrata odierna di Rael Dornfest sembra quindi rappresentare anche un atto simbolico con il quale Twitter intende dare un segnale di forza e solidità.

Luca

Via | TechCrunch