E’ tutto un cadere e rialzarsi

Più di un anno e mezzo fa mi scattò quel click nel cervello che mi convinse a riprendere a fumare.

Una settimana dopo ero già tornato ad essere un fumatore.

Un’ora fa ho dichiarato pubblicamente che ho smesso di fumare.
Ho regalato il pacchetto di sigarette e comunicato la notizia ai colleghi.

Lo scrivo anche qui, tanto per ricordarmi della promessa fatta.

Come ho fatto a decidere di smettere?
Ho visto mio figlio di 3 anni far finta di fumare.
Mi sembrava troppo.

Luca

3 thoughts on “E’ tutto un cadere e rialzarsi”

  1. Caro Luchetto, quando a giugno rismisi anche io, lo feci a seguito del tuo stesso motivo.
    La prima indicazione la ebbi quando il biondino di 115cm che ben conosci, mi vide fumare, si mise a ridere e mi disee: “Oh Babbo, che fai? Non sei mica vecchio?”, associando il fumare ad un’attività prettamente da nonni.
    La seconda indicazione arrivò quando anche lui cominciò a far finta di aspirare una sigaretta.

    Beati i figli, che nel loro piccolo ci fanno riflettere.

Comments are closed.