Di questo si vive e di tant’altro ancora

Sabato sono andato a sentire il concerto di Ivano Fossati.

L’ultimo album, Musica Moderna, sicuramente non verrà ricordato come uno dei migliori lavori del cantautore genovese.

Il concerto però è stato molto bello.
Ha aggiunto una chitarra elettrica alla formazione dei tour precedenti ed ha arrangiato molti pezzi in modo più rock.
Il risultato è quasi sempre gradevole.
La versione di Discanto che hanno suonato l’altra sera vale ampliamente da sola il prezzo del biglietto: psichedelia pura.

Prima del concerto si è esibito un cantautore siciliano, Gaetano Civello, che ha suonato tre pezzi.
Molto bravo, credo che ne risentiremo parlare.

Luca

4 thoughts on “Di questo si vive e di tant’altro ancora”

  1. ciao Luca, anche io sono stata al concerto di Fossati e, oltre al grande Ivano, mi ha gradevolmente colpito Gaetano Civello.
    sto cercando uno dei tre brani da lui cantati all’apertura del concerto…ricordo una sua interpretazione di “Impressioni di settembre” e un’altra canzone da lui composta che si dovrebbe chiamare “Io uccido”…la terza canzone cantata è quella che sto cercando, ricordo solo che era in inglese…spero tu possa aiutarmi nella ricerca! grazie:)

Comments are closed.