Indovina chi?

Il 13 Giugno 2009 si terrà a Genova il Gay Pride.
Questo è l’oggetto.
Ora provata ad indovinare chi sono gli autori delle due dichiarazioni.

  • Dichiarazione n.1:

    Non è attraverso quel tipo di iniziativa che si possono ottenere rispetto e attenzione, a meno che non si desideri semplicemente porsi sotto i riflettori per qualche giorno, alimentando polemiche e disapprovazione generali. L’aver scelto come data il giorno dedicato al Corpus Domini è, poi, irrispettoso verso le persone che credono, offende una sensibilità religiosa e spirituale che non è meno degna del rispetto che i manifestanti chiedono.

  • Dichiarazione n.2:

    Il Gay Pride si è già svolto a Roma nel 2000, anno del Giubileo. La manifestazione del proprio pensiero, quando avviene nelle forme corrette, nel rispetto della civiltà e senza arrecare offesa agli altri, è un dato acquisito.

Ecco le soluzioni:

  • Dichiarazione n.1: Alessandro Repetto, Presidente della Provincia di Genova, in quota Margherita.
  • Dichiarazione n.2: Angelo Bagnasco, Cardinale di Genova e Presidente della CEI.

Maledetti Teodem!

Luca

Via | Il Secolo XiX

4 thoughts on “Indovina chi?”

  1. e sì che bagnasco viene tacciato di catto-fascismo…

    ogni tanto mi piace scoprire che sono più bigotti i politici dei preti… eheheh

  2. è che… mi piacerebbe leggere il seguito di quanto detto.. anche perchè non è che fu preso benissimo il gaypride durante il giubileo…

  3. se c’è proprio una virtù che bisogna riconoscere a bagnasco è l’indulgenza e comunque si accettano scommesse: per me se fanno il gay pride libera i varani e li aizza sulla folla

Comments are closed.