Un paese di nani, ballerine e moralisti

Pensatela pure come vi pare, ma gli italiani rimangono un popolo di moralisti.
E pure la Guzzanti non è stata da meno.

A me il suo intervento non è piaciuto molto, per un motivo principale. Anzi due.
Il primo è che Sabina l’altra sera ha abbandonato la satira e si è profusa in un’omelia dai contenuti assolutamente poco comici. E quando la gente si mette a pontificare, diventa noiosa.

Il secondo è che scomunicare un ministro perché ama il sesso orale e contemporaneamente mettere Ratzinger all’inferno perché, secondo lei, è omosessuale, a me pare una discriminazione degna del più integralista dei cattolici.

Diciamo che l’antiberlusconismo e l’anticlericalismo hanno armi migliori da spendere che non i pompini ed i “diavoloni frocioni”.

Non sono poi meno moralisti i quotidiani che, come sottolinea Massimo Mantellini, ogni giorno ci propinano le peggiori schifezze e poi si scandalizzano per le parole dette nella manifestazione dell’altra sera.

Insomma, forse varrebbe la pena lasciar perdere i gusti sessuali dei singoli e tornare a parlare delle cose importanti.
Che in ginocchio c’è un intero paese, mica solo le ministre.

Luca

30 thoughts on “Un paese di nani, ballerine e moralisti”

  1. segnalo il post di travaglio di oggi

    http://voglioscendere.ilcannocchiale.it/

    condivido in parte le perplessità di Lucacicca, ma il paragone Dante-Sabina Guzzanti secondo me è interessante e non troppo fuori luogo: i tg e giornali, come prevedibile, usano le parole forti usate in piazza per distogliere l’attenzione dai problemi importanti, è questo il vero punto debole secondo me della manifestazione di ieri e cioè aver dato questa occasione ai mass media

  2. i gusti sessuali dei personaggi pubblici sono irrilevanti e restano privati fin tanto che non si configura in reato, e raccomandare la gente per un qualsiasi posto pubblico (rai, parlamento, regione, comune….) perche` si e` sessualmente (o con qualsiasi altro favore prestata) e` un reato. A quel punto, da cittadina che con il suo sudore paga signorine, puttanieri e “faccendieri” PRETENDO di sapere tutto. La telefonata personale diviene di dominio pubblico, nel momento in cui si configurano conseguenza giuridiche che di dominio pubblico DEVONO essere.
    Per quanto riguarda la Guzzanti ce l’ha con il Papa per le sue ingerenze nella vita pubblica italiana e la difesa dei suoi preti pedofili, condivido a pieno la rianalisi di Travaglio sulla manifestazione di Piazza Navona.

    p.s. avete notato una cosa: quante interviste ha ricevuto la carfagna riguardo a cio` che le e` stato detto? e quante la guzzanti riguardo a cio` che ha detto? ecco il problema in italia e` tutto li, e non e` con le critiche pacate e accorte che lo si risolve.

  3. @Eleonora: i ministri mica vengono scelti per concorso. La Carfagna è stata scelta dal Presidente del Consiglio. Non vedo nessun reato.
    Alla fine riusciranno a farmela stare simpatica.

    Sul Papa, beh, il richiamo non era a Dante e a Bonifacio VIII, ma alle dicerie che vorrebbero il papa omosessuale.

  4. non mi pare proprio che la Guzzanti abbia espresso giudizi sui gusti sessuali della Carfagna, quanto sul probabile uso strumentale che potrebbe averne fatto per diventare (e qui sta il paradosso) ministro delle pari opportunità.

    Nè il riferimento a ratzinger sodomizzato all’inferno si esaurisce unicamente nella sua supposta omosessualità ma si spiega invece non solo rammentando il riferimento dantesco, ma anche la campagna contro l’omosessualità messa in piedi dalla chiesa in questo periodo.

    Il minimo comun denominatore tra le due immagini: i pompini della Carfagna e il papa omosessuale all’inferno è la fondamentale ed italianissima ipocrisia, ma anche una certa idea rasoterra della persona le cui naturali inclinazioni affettive o sono aprioristicamente sbagliate e vanno quindi negate (gli omosessuali) o utilizzate in maniera meramente strumentale per tornaconto pratico(la Carfagna).

    E’per tale coerenza che l’invettiva della Guzzanti non è facilmente liquidabile.

  5. @Luca: condivido pienamente la tua posizione.

    e aggiungerei anche che la raccomandazione (sotto ogni forma la si veda, dalla sottomissione tanto sbandierata al tradizionale “serbatoio di voti”, ad esempio sbandierato da chi ha fatto cadere il governo precedente) ha sempre comandato il totoministri…

  6. se la carfagna avesse la figura della figlia di fantozzi, a nessuno sarebbe interessato minimamente se fosse stata sottomessa o meno al nano… e questo sinceramente mi disgusta. significa che siamo veramente un paese ben lontano dal sogno delle pari opportunità…

  7. Le trascrizioni della telefonata fanno parte di una indagine sulla corruzione che sta avendo luogo a Napoli e durano più di 250 ore. L’indagine è basata sulle accuse che Saccà abbia favorito le attrici suggerite da Berlusconi in cambio della promessa che il Presidente del Consiglio si sarebbe preso cura di lui una volta che avesse lasciato la televisione di stato per il settore privato. vedi un po che mara carfagna dal 2000 al 2006 ha partecipato al programma televisivo La domenica del villaggio condotto da Davide Mengacci, in qualità di co-conduttrice. Nel 2006 ha condotto il programma Piazza grande insieme a Giancarlo Magalli. Inoltre, ha fatto parte del cast dei programmi televisivi I cervelloni, Vota la voce e Domenica In. 3/5 sono rai………

  8. ciodetto di tutto sto puttanaio voglio che se ne parli e se ne scriva a fiumi (e ce ne fossero di sabina) perche` il sistema con cui ha fatto carriera la carfagna e` sempre il solito qualsiasi posto pubblico si consideri. vedo l’univerista` e mi basta e mi avanza. sei un aspirante medico, ecco vedi di portare il figlio del proff all’asilo, sei un aspirante ricercatore ecco vedi di iscriverti a CL. vuoi entrare in banca? ma come non sei in nessun rotary/lion/club massonico?!?! tutto cosi`. al sistema si aggiunge il danno che una come lei fa all’immagine delle donne belle e che si impegnano per raggiungere i propri obiettivi lavorativi, si si saro` banale saro` qualunquista, saro` fuori tema, ma e` cosi` e a me fa schifo.

  9. E’ ovvio che il sistema faccia schifo.
    Ma è il sistema che piace agli italiani, altrimenti non avrebbero votato in modo plebiscitario per il cavaliere.
    Se poi lui si sceglie i ministri in base alle loro capacità amatorie, beh… mi sembra coerente con il personaggio.
    Alla maggior parte degli italiani non solo non importa niente della questione morale, ma anzi invidiano il cavaliere perché si è potuto allietare con la bella ministra.
    Tutto questo per dire che non si può dire: “La Carfagna se ne deve andare”.
    E perché mai dovrebbe?

  10. innanzitutto c’è da dire che per ora stiamo parlando di indiscrezioni e non è provato che la scelta della carfagna sia legata ad una relazione con il cavaliere, ma se così fosse provato il punto è che gli italiani non lo sapevano PRIMA di votare, quindi mi pare giusto chiedere che la carfagna si dimetta se venisse provata una relazione fra i due

    che poi alla maggior parte degli italiani non interesserà anche quando e se sarà dimostrato questo è un altro discorso

  11. segnalo questo sito, carino per avere un’idea di come il mondo vede l’italia:

    http://italiadallestero.info/

    interessantissimi gli articoli che parlano dell’opuscolo distribuito al G8 (da un non identificato addetto stampa USA) col C.V. di Berlusconi. Per uno scritto che dice solo cose vere e di cui lo stesso cainano si vanta (!?!?!) Bush ha chiesto scusa!!!

    BBC world news e CNN ne hanno parlato, non ho visto i TG italiani, ma qualcosa mi dice che non hanno dato risalto alla news, su repubblica corriere etc non ho notato nulla, voi?

    Calzante il commento di ieri di Beha:

    http://www.italiopoli.it/

  12. Si, ne hanno parlato TG e giornali.
    Va beh, Bush ha dovuto chiedere scusa, visto che la gaffe era piuttosto imbarazzante… 🙂

  13. ecco, meno male hanno dato il giusto risalto a questo increscioso episodio, stavo in pensiero. 😛

  14. nota a margine: ma perche` se voglio fare la linguaccia mi appare la faccina che ride? uffa

  15. @eleonora: pensa se qualcuno dicesse cose vere per il profilo di Bush… altro che guerra mondiale!

  16. @lucacicca: grazie del link!
    e quella sarebbe una linguaccia?!?! vabbe`

    @yetiste: e infatti vedi un po’ come son messi pure negli states…

  17. ah, non ne dubito, ma un pamphlet con le verità taciute di bush sarebbe altrettanto “sacrosanto”, forse anche più di quello su berlusconi che – con tutto – è poca cosa…

  18. Ciao.
    Credo che tu abbia torto. Non si tratta di una questione di morale, che comunque quando trvalica certi limiti, ogni cittadin si pone.
    Il punto è che come ha giustamente detto Sartori, ormai il nostro è diventato un sultanato, in cui B. si paga le concubine con i nostri solid: vedi vicenda Vrginia Sanjust, assunta come esperto con uno stipendio di 36mila euro l’anno. Rifletti sul fatto che sono anche soldi tuoi.

  19. Il ‘No Cav Day’ di piazza Navona potrebbe rappresentare l’alba dell’ennesima magia del maggioritario: la nascita di un altro ‘partito’ per i tanti disperati orfani della sinistra.
    La voce è più che attendibile: il Papà della Comica…
    Una famiglia tanto unita!!!

    Leggere per credere: http://www.spigoli.info

  20. @Faber: Va beh, Paolo Guzzanti ha difeso la figlia dal punto di vista umano, nonostante non condividesse quello che aveva detto. Bello il tuo blog. Prima di capire che appartieni ad una specie di ibrido fascio-massonico, mi ci è voluto un po’…

  21. Ahiii, ahiiii… che orribili danni può fare usare maldestramente i termini, mixandoli alla rinfusa… Che c’azzeca con il fascismo, ma sopratutto col mio blog, la massoneria??? Chissà chi lo sa?!?!?! Grazie per i complimenti!!! http://www.spigoli.info

  22. Cito dal sito della tua “Compagnia”:

    La “Compagnia” è una libera Associazione di uomini e donne uniti da una comunità d’intenti, d’ideali e d’azione, che agiscono volontariamente nella società con spirito “Militante”, ovvero con Fede, senso del sacrifico, disciplina e senza ricercare utili materiali o profitti personali, perché animati da una concezione etica della vita che si riassume nel rispetto dei Valori naturali, nel senso dell’onore e nel rifiuto del compromesso sistematico.

  23. >concezione etica della vita che si riassume nel rispetto dei Valori naturali
    poi magari ci spieghi pure quali sono sto valori naturali, e dove stanno scritti…

  24. I valori naturali stanno scritti nella natura.
    O no?
    Ma la natura sa scrivere?
    Sono confuso.

    A parte gli scherzi.
    E’ una versione “alternative” di Forza Nuova.

  25. >E’ una versione “alternative” di Forza Nuova.
    Ma Forza Nuova non è una forza conservatrice?
    Quindi questi chi sono? Le “zecche” (i punkabbestia) di destra?

Comments are closed.