Io vi avverto prima

Leggo oggi l’ennesimo retroscena secondo cui D’Alema e Rutelli si starebbero adoperando per cercare nuovi alleati nell’UDC, mentre Veltroni sarebbe tentato da un’alleanza con la Lega.

Io di rospi ne ho ingoiati anche troppi.
Se il PD si dovesse alleare con i cattomafiosi dell’UDC o con gli xenopadani della Lega, io alle prossime elezioni voto qualcun altro.

Lo giuro sulla testa dei figli di Berlusconi.

E poi non venite a dire che non vi avevo avvertito.

Luca

6 thoughts on “Io vi avverto prima”

  1. molto più probabile e fattibile un’alleanza con l’UDC che non con la Lega, per una questione di continuità culturale (!?!) ed interessi. Allearsi con la Lega, al di là delle difficoltà di ridefinire il proprio status (un “grande” partito riformista alleato con una forza antieuropeista?), vorrebbe dire una sola cosa: fare il federalismo e mi pare che Veltroni non abbia le s-palle sufficientemente larghe per una cosa del genere.
    Di sicuro non voterei l’inciucio con l’UDC.

  2. c’è anche da dire che il PD strizza da tempo l’occhiolino alla Chiesa romana (anche la difesa di veltroni nei confronti del Papa dopo l’intervento della Guzzanti lo dimostra). di certo nessuno nella CEI apprezza la Lega…

  3. Beh yetiste quello che dici è “sintatticamente” corretto, ma cozza in pieno con la realtà della Lega storicamente alleata con Fini e Berlusconi, che magari non sono europeisti come prodi ma di certo in europa ci stanno bene eccome.
    Soprattutto poi la storia della CEI è ridicola: non apprezzeranno la lega, ma di certo con il nano e compagnia di vanno a nozze, e non si dforzano di nasconderlo…

    P.S: a scanso di equivoci, non è ridicolo quello che dici, che anzi è sacrosanto, è proprio ridicola la situazione della CEI…

  4. Sicuramente al PD fa comodo l’ingresso dell’altra costola ancora “intatta” della DC per ridurre lo storcimento di naso (neologismo che spero sia comprensibile) di certo clero e di certi clericali (soprattutto) all’idea di votare PD.

    per quel poco che capisco, la CEI cerca di tenere il piede in due scarpe, con qualcuno vicino al PD e qualcuno vicino alla PDL… e così ottenere – come al solito – i migliori vantaggi

Comments are closed.