Il palio dei carabinieri

flickr interestingness

Ieri sera sono uscito un’ora prima per riuscire a vedermi il palio.
Sono arrivato giusto in tempo per l’uscita dei cavalli dall’entrone.

Qualche scaramuccia tra i canapi.
Pronti.
Via.

A Fonte Gaia il palio era già quasi deciso.
Dopo la prima curva di San Martino il cencio era già in Camollia.
Il classico “palio dei carabinieri”: una contrada davanti e tutte le altre a fare finta di rincorrerla.

L’imperatore è ancora vivo e vegeto.
Onore al Bruschelli e all’Istrice.

Luca

6 pensieri riguardo “Il palio dei carabinieri”

  1. Io sono molto contenta in effetti. L’amore mio è contento, io ho la casa libera per le serate avvenire, e tutto fila liscio.

    La telecronaca è quasi puntuale, però su la torre un pochino ci ha provato a metterlo in crisi..

  2. sono riuscito a vedere il Palio alla TV (Argh) mentre montavo le tende di salotto… devo dire che anche a 400 chilometri di distanza è una grande emozione (alla faccia di Pino Scaccia e delle sue battaglie). quella caduta al colonnino del casato del fantino della torre mi è sembrato il tentativo di una pensione sulla vita, ma forse sono troppo cattivo: ha solo sbagliato a stringere troppo nell’illusione di raggiungere l’istrice…

    nel complesso un buon palio, e la telecronaca quasi apprezzabile

  3. figata il palio. ieri l’ho visto in streaming, peccato che sono dovuto andar via poco prima dell’inzio.. in pratica mi son visto solo i preparativi e lo sbandieramente.

    Non sono pratico del palio ma invidio molto voi senesi, adoro queste feste/rievocazioni storiche.. poi quando c’è l’agonismo diventano ancora più belle.

    Vabbè mi dovrò accontentare della fano dei cesari…

I commenti sono chiusi