Per quanto voi vi crediate assolti siete per sempre coinvolti

Il processo per la morte di Aldro è in corso.
Sembra che si stia cercando di far emergere episodi inconsistenti per cercare di confondere le acque.

Anche la riservatezza della tua vita di bambino viene violata adesso.Quel breve periodo delle medie inferiori in cui non andavi tanto volentieri a scuola ora viene enfatizzato come fosse un difetto grave. Chi da ragazzino non ha attraversato simili momenti? E adesso, otto anni dopo, un signor preside che non si era mai visto durante la scuola, sembra ricordare che gli sia stato riferito un episodio che definisce come problema comportamentale. Dice che forse tentavi di sbattere la testa contro il muro. Ma non l’hai fatto. Noi genitori di quell’episodio non abbiamo mai avuto notizia, e avevamo, come te Federico, un rapporto aperto e fiducioso con i tuoi professori.

Pur di gettarti fango addosso dimenticano che poi a scuola sei andato sempre meglio.

Quel periodo difficile della prima adolescenza è finito 5 anni prima che ti togliessero la vita. E persino in quel periodo non eri mai stato aggressivo in alcun modo. Mai nella tua vita hai fatto alcun male a nessuno.

Ma loro continuano a cercare di violare tutto della tua vita, senza alcun rispetto.
Questo Federico accade perché purtroppo quella notte hai incontrato dei poliziotti ed hai perso la vita.

L’aria nel paese è cambiata.
Speriamo che tutti gli sforzi fatti per arrivare a questo processo non vengano vanificati.

Luca

6 thoughts on “Per quanto voi vi crediate assolti siete per sempre coinvolti”

  1. @dema: le forse dell’ordine e la magistratura annusano l’aria che tira.
    Con il governo Berlusconi il caso di Aldro stava per essere archiviato.
    Furono Bertinotti, che incontrò i genitori, e poi Amato, che fece trasferire il questore di Ferrara, a dare una svolta alle indagini.
    Non vorrei che oggi si tornasse indietro.

  2. @lucacicca: bertinotti non è riuscito a far passare la commissione d’inchiesta sul G8., né a far luce sulla morte di Aldo Bianzino; io quest’aria nuova non l’ho mai vista né nel bene né nel male per quanto riguarda i presunti crimini commessi dai tutori dell’ordine

Comments are closed.