17 thoughts on “Orgogliosi di essere minoranza”

  1. come analisi politica la trovo mediocre se non altro perchè sterilmente di parte e penosamente miope nel suo essere circoscritta alla “romanità”. Come se fosse possibile spiegare l’italia attraverso lo scontro Rutelli/Alemanno, come se fosse onesto bollare per partito preso Alemanno come un picchiatore, senza dargli la minima possibilità di provare il fatto suo. Proprio non riescono a capire che è in buona sostanza il loro regionalismo miope e quello di rutelli/veltroni (altro che i leghisti!) è una delle cause principali della sollenne pedata nel culo che ci siamo presi noi di sinistra. Come se dire oggi ma semo romani ce piace el cinema semo fighi semo de sinistra bastasse a risolvere i problemi del paese.
    Questa è gente che ascolta de gregori perchè è colto e snobba venditti perchè è un coatto. Io da gente così non ho niente da imparare

    PS un paio di riflessioni, sopratutto su padre pio le hanno però azzeccate, oh Luca, è un buon argomento per un post.. 😉

  2. il punto è: Alemanno è solo un picchiatore? Il fatto che venticinquenne le abbia date e prese (la sua pagina di wikipedia è interessante) basta a caratterizzare pienamente il personaggio? Cosa dovremmo dire di Casarini e Caruso allora? E poi, in piena coscienza, pensi che Rutelli sia molto meglio?:

    Sarebbe interessante leggere (se ci sono) le pagine che Stella, Travaglio e Co. hanno dedicato a Rutelli, così per oggettività.

    Certo che venditti fa (oggettivamente e a posteriori) cagare! 🙂 il punto è un altro e cioè che con le generalizzazioni e le semplificazioni (venditti è un coatto e quindi fa cagare a priori, Alemanno è solo un picchiatore, etc., l’italiano medio è solo un imbecille perchè ha votato destra) non si va da nessuna parte. Anzi, si fa solo male. E in effetti per quanto la trovi il non plus ultra della coattaggine romana “Grazie Roma” è di fatto, e che ci piaccia o no, una canzone entrata nella storia della musica leggera italiana(parole di De Gregori)

    Sarebbe anche ora (tanto più che ci hanno trombato alla stragrande) di scendere dall’olimpo delle proprie adamantine e dogmatiche convinzioni per guardare le cose per quelle che sono: vediamo come va Alemanno come sindaco, i giudizi teniamoceli per dopo.

  3. @Davide: se permetti, i giudizi li tengo anche per il prima.
    E poi Venditti sarà pure un rincoglionito, ma ha scritto canzoni memorabili.

  4. la mia idee in merito sono:
    1) i pre-giudizi ci sono già (per Rutelli come per Alemanno) e sono ben custoditi negli archivi della Cassazione, ma evidentemente non interessano troppo agli elettori
    2) la dirigenza del PD farebbe bene ad ammettere che la sconfitta non è legata ad alcun tema elettorale ma alla figura scelta come candidato
    3) speriamo Alemanno faccia bene, anche se ha già cominciato a sparare cazzate (gay-pride)
    4) Venditti avrà anche scritto canzoni memorabili, ma avrebbe pure potuto ritirarsi da vincente…

  5. Mi siete piaciuti veramente tanto!
    Ho pubblicato il link su un meetup (di Beppe grillo… ma si chiama NonsoloGrilli: per differenziarzi non siamo propriamente allineati con il beppe-pensiero) Questa è la pagina da dove vi ho linkato

    Voglio proporvi anche uno scambio link con il mio blog
    http://silviamato.it/wordpress
    anche io a volte molto delusa ma comunque orgogliosa di essere minoranza!

  6. @Silvia: ciao, grazie per i complimenti.
    Anche se i “ragazzi” del video sono due che lo fanno di lavoro.
    Io ho semplicemente segnalato il loro video.

    Qui non si fanno scambi di link.

  7. Permettimi tu, visto che sono a casa tua, di fare un ultima osservazione: i due romani del simpatico et guascone video obbiettano che la destra ha vinto anche per aver saputo malignamente instillare nell’italiano medio la paura per il diverso mentre i sinistri no perchè sò ppiù fighi 8o più ingenui).

    Ora io non so se hai ripreso a leggere la repubblica ma io non ho mai smesso di farlo e posso assicurarti che sul tragico caso del pestaggio a morte a Verona tutta la sinistra dei media (Santoro compreso) si è mobilitata per fare di un caso di inciviltà e pochezza umana che è comunque solo appannaggio della cronaca nera, qualcosa di diverso: adesso che la destra ha vinto guardacaso la nostra gioventù è insidiata da luridi skin heads e nazisti camuffati e via pagine su pagine per denunciare il degrado morale nel quale siamo (improvvisamente?) precipitati.

    Questa è propaganda elettorale becera quanto quella di fini sui rumeni con la differenza che loro l’hanno fatta bene al”inizio e hanno vinto e noi.. non vado avanti. Sarebbe quindi il caso di rivedere anche il così detto concetto di superiorità morale della sinistra di cui i due videoromani beotamente si beano.

  8. @luca

    è un momento storico: è la prima volta che siamo daccordo su qualcosa 🙂

  9. C’è una sostanziale differenza fra le 2 presunte strumentalizzazioni:
    Non esiste una ideologia romena mentre esiste e si sta rilanciando quella nazista, col tacito assenso di larga parte della maggioranza parlamentare.
    Grazie per i complimenti e per le critiche

  10. @Filippo: si, sono due strumentalizzazioni diverse. Purtroppo, con la destra-destra al potere, non più stemperata dall’UDC, ci aspettano anni di revisionismi e di nuovi nostalgici.

  11. condivido pienamente l’opinione di davide rabbini, per cui (stranamente…) non mi dilungo.

    solo che tu luca hai parlato di revisionismi e di nuovi nostalgici… e mi è venuta voglia di provocare…

    ma è venerdì pomeriggio e tra poco scappo, così lascio solo questo saluti di buon fine settimana… le parole provocatorie mie … ormai le conosci!

    salutoni, ste

  12. NON FACCIO PARTE DEL TEMA, SCUSATE IN ANTICIPO:

    Mi dispiace rubare uno spazietto qui ma volevo dire che la canzone nel video di Jeff Healey è dei TOTO, “While my guitar”.

  13. A me preoccupa la Lega e non Berlusconi in sè, se ne cominciano a sentire tante riguardo la politica estera, spero solo che si faccia un buon lavoro al governo perchè devo dire in tutta sincerità che il Governo Prodi è stato un fallimento in partenza.
    Non sempre bisogna sser di parte e basta ma bisogna dare un occhiata a quello che abbiamo in mano, cosa ci rimane…
    Con la politica fatta così sembra di essere entrati in un tunnel che non finirà mai, insieme ai miei colleghi abbiamo deciso di essere più vigili sui contratti aziendali e valutare le varie proposte facendo un paragone con le precedenti.
    Staremo a vedere, intanto colgo l’occasione per porre distinti saluti a Luca e a tutti voi.
    Buona giornata.
    Lollo Manu

  14. @dov’è lucky?: ti riferisci a questo post.
    In realtà, “While My Guitar Gently Weeps” è dei Beatles, anche se è stata suonata e arrangiata in mille modi diversi.

    @LolloMaru: grazie per i distinti saluti 🙂

Comments are closed.