Er cazzaro

Che Waltere Veltroni potesse essere un po’ cazzaro, ne avevo già il sentore.
Dopo la promessa fatta in tv che avrebbe lasciato la politica per andare in Africa, ne avevamo avuto la conferma.

Ora ne siamo certi.
Il PD non correrà da solo, ma farà una coalizione insieme a Di Pietro.

Ecco.
La cosa buona è che ci togliamo di torno i socialisti, i craxiani, i perseguitati da mani pulite e Christian Rocca (dai Christian, non te la prendere, tanto Veltroni non l’avresti votato lo stesso).
La cosa negativa è che sarà ancora più difficile dar credito alle parole di Waltere.
Con quella retorica melensa io già non lo sopporto più.

Luca

7 thoughts on “Er cazzaro”

  1. I politici vanno giudicati dai fatti e i fatti sono che Veltroni ha:
    – rinunciato alla carica di sindaco di Roma per fare, a meno di miracoli, il capo dell’ opposizione
    – tagliato i legami con i partiti che hanno reso instabile il governo Prodi, cioè i centristi e la sinistra comunista.
    Adesso andrà giudicato sulle candidature del partito democratico.

  2. A proposito, vi ricordate la sua appassionata campagna “Non si interrompe un’emozione” contro gli spot durante i film in tv? Che dite, se vince la rispolvererà o la possiamo considerare un’ingenuità di gioventù?

Comments are closed.