A Ferrara piace la vita

Ormai sappiamo tutti che Ferrara si è infatuato degli embrioni.
Dopo essere stato un sostenitore dell’aborto ora è diventato il primo anti-abortista d’Italia.
Niente di strano, in un paese in cui tutti cambiano continuamente idea.

Oggi però il direttore de Il Foglio si è spinto ancora un po’ più in là.
Sembra che sia intenzionato a creare una lista “Pro-Life” che si allerà con il centro-destra o che si presenterà addirittura da sola.

Che quello di Ferrara sia un trappolone è noto a tutti.
Qualcuno cadrà nel trappolone, ma saranno molti di più quelli che faranno finta di crederci per raggiungere il loro scopo.
Ferrara vuole difendere l’identità occidentale, altri vorranno cercare di cambiare la legge 194, altri useranno l’occasione per esercitarsi nei loro dettami integralisti.

I punti programmatici di Ferrara sono i seguenti:

  • Nessuna donna è obbligata a partorire.
  • Nessuna donna deve essere perseguita legalmente perché abortisce.
  • L’aborto è un male, va sradicato, non può essere utilizzato come strumento di controllo delle nascite, come avviene quando le donne sono obbligate ed incentivate ad abortire.

Giusto, sottoscrivo, ma c’era bisogno di fare una lista elettorale?
Su altra sciocchezzuole, tipo economia, lavoro, stato sociale, Ferrara cosa pensa di fare?
Se quello di Ferrara non fosse un trappolone, dovremmo pensare che sia uno sprovveduto od uno sciocco, ma non è così.

La cosa che però mi sconvolge di più della discesa in campo di Ferrara è racchiusa nell’ultima risposta dell’intervista al Corriere

Ferrara, chi ci sarà nelle sue liste?
«Ci saranno alcuni collaboratori del Foglio, esponenti del movimento della vita, lo proporrò a Susanna Tamaro e ad altre donne e uomini liberi.[…] »

Ecco.
Ci mancava la Tamaro in parlamento…
Ora siamo tutti.

Luca

32 thoughts on “A Ferrara piace la vita”

  1. purtroppo o per fortuna Ferrara non può occuparsi di economia, lavoro e stato sociale perchè ha ricevuto già da tempo mandato dal nano di attuare una politica di convergenza con la CEI.
    Questo improvviso slancio di generosità pro-life ha poi anche un significato contingente e politico, e cioè l’avvicinamento a temi cari all’UDC (li vogliono in coalizione).
    Andrebbe fatta una riflessione pacata su questo paradosso tutto italiano:
    non abbiamo tempo per far fronte in maniera organica a una recessione che promette di essere terribile, è il vaticano che detta l’agenda.

  2. Questa dietrologia vaticanesca mi trova in disaccordo.
    Ferrara ha messo in scena questa cosa della moratoria contro l’aborto non per ingraziarsi la CEI.
    Che poi a molti vescovi piaccia Ferrara, questo è un altro discorso…

  3. quali sono allora le sue motivazioni? Mi sembrava di aver capito che almeno sull’onestà intellettuale di Ferrara qualche dubbio tu l’avessi, o sbaglio?

  4. Ferrara finge di avere a cuore le tematiche più care alla Chiesa per fare un fronte unito in difesa dell’identità occidentale, contro l’assalto dell’Islam.
    Se poi, come in questo caso, riesce anche a dare un aiutino al nano di arcore nella sua gara contro Waltere, tanto meglio!

  5. giusto per aumentare la dietrologia, faccio presente che già esiste un partito pro-life – http://www.solidarieta.biz (che alle scorse elezioni ha preso lo 0,3% dei voti (ma si è presentato in tre regioni, forse…) – che quest’anno sta prendendo contatti con il gruppo di Tabacci. Ora, al povero Silvio darebbe alquanto fastidio che il gruppo Tabacci-Pezzotta gli togliesse lo scettro di “difensore delle famiglie, amico della Chiesa cattolica”, perchè perderebbe il voto di qualche forza politico-religiosa (quale non so, visto che dubito che CL si sposti… ed è l’unica che sia evidentemente schierata per il PDL). così manda avanti il buon Ferrara (che invero piace a quelli di Opus dei, che comunque mai si chiuderebbero in un partito)… vabbè, sono ubriaco! scusate… ste

  6. io non capisco quale attacco da parte dell’Islam Ferrara voglia fermare…ha paura che proibiscano il maiale?

  7. In effetti lucacicca è un po’ fissato con questa fissazione di ferrara sull’islam che secondo me non ha molto senso. Voglio dire: se Ferrara è così fesso da essere fissato sull’identità occidentale, perchè ti dà così noia? Lascialo fare, tanto non può cambiare nulla…

  8. @p Delprà: che colpa ho io se Ferrara è fissato con l’Islam, Eurabia e minchiate del genere?
    Il mio fastidio non è nei confronti di Ferrara, ma dei cattolici che gli vanno dietro.
    Come mi infastidivano i cattolici che giravano con i libri della Fallaci sotto il braccio.
    Che ci posso fare, mi dispiace che li prendano per il culo!

  9. @pdelprà: il problema è che ci sono tanti fessi (non come lui che invece è un bel furbacchione) che si turano in casa per paura di incontrare l’uomo nero col turbante…ti assicuro che ad esempio in padania di discorsi sull’islam che ci invade se ne sentono tanti…
    @yetiste: che sei vegetariano?

  10. segnalo “con piacere” che forse non è proprio vero che in Italia viene data solo voce a tutti quelli che considerano l’aborto alla leggera, mentre gli antiabortisti sono tenuti in silenzio…

    http://napoli.repubblica.it/dettaglio/articolo/1422900

    la notizia è fresca e quindi forse ci saranno aggiornamenti, inoltre non si capisce a che settimana sia stato praticato l’intervento, comunque se è vero un po’ di clima di terrore è stato creato

  11. esattamente il contrario: trovo che il maiale (vivo o morto) sia il migliore amico dell’uomo. per questo non posso essere islamico, e solo per questo posso pensare di votare ferrara…

  12. @dema: se è per questo in padania (ma esiste?) ho sentito comunisti di 7 generazioni dire che l’unica legge buona del governo Berlusconi è stata quella che ha ampliato la legittima difesa. Di fronte alle mie rimostranze mi hanno gentilmente fatto capire che chi non abita e non lavora da quelle parti non sa cosa significhi avere a che fare con “l’uomo nero”. Hanno ragione, hanno torto? Sono i miei cugini, li ho sempre considerati persone ragionevoli e per bene, chissà cosa gli è preso…

  13. l’assalto dell'”uomo nero” non si contrasta certo mettendo una pistola e un proiettile in mano ai tuoi cugini, ma se vuoi parliamo anche dell’applicazione delle leggi sull’immigrazione in Italia

  14. 8 febbraio ad 8emezzo su la 7 ferrara intervistava medici sulla questione della rianimazione dei prematuri dichiaro` le seguenti cose:
    – “si perche` prima abortiscono, poi da vecchie vogliono un figlio”
    5 minuti dopo:
    -“perche` prima usano gli anticoncezionali, poi prendono la pillola del giorno dopo, poi abortiscono e poi a 38 anni vogliono un figlio”
    cos’e` che difente questo qui?
    signor ferrara lei e` un MOSTRO

  15. c’è una cosa che non capisco: ma ferrara presenta ancora “otto e mezzo”?… perchè è vero che nessuno lo guarda, ma non è lesivo della par condicio, se si candida premier?

  16. @delpra: la paura dei tuoi cugini può essere (solo in parte a mio avviso, ma ognuno ha le sue idee) giustificata per il fatto che c’è una cassa di risonanza fortissima sui giornali locali per i fatti di cronaca. quello che è sempre successo non viene più raccontato con un trafiletto, ma con un articolo a quattro colonne. e questo sicuramente aumenta nella gente il senso di paura e di insicurezza… se andiamo a vedere il numero di morti per rapina a mano armata negli anni settanta, probabilmente è maggiore o uguale ad oggi… ma allora sui giornali si parlava di problemi più gravi.

  17. @yetiste: aspettiamo almeno di vedere se effettivamente Ferrara si candida o no… secondo me non si candida.
    Per quanto riguarda i miei cugini padani, non si tratta di una cassa di risonanza ma di esperienze vere che loro mi hanno raccontato. Che poi certe cose ci siano sempre state, questo non lo so, ma che persone che veramente hanno dedicato la loro vita al PCI prima e ai DS poi, con passione e coerenza (con tutto il corredo di volontariato per le feste dell’Unità, scioperi, manifestazioni, viaggi a Cuba, ecc.) oggi ti parlino di insicurezza sul lavoro e in casa e se la prendano direttamente con gli immigrati, secondo me è un fatto su cui riflettere. Non vorrei dare l’impressione di avere a che fare con 2 o 3 persone specifiche, in realtà io conosco bene le parti dove loro vivono e la gente: ho avuto l’impressione di una mutazione genetica in atto…

  18. Ferrara ha già detto che lascerà Otto e Mezzo.
    Devo dire la verità, mi dispiace.
    Sono stranamente affascinato dalle persone con le quali sono in totale disaccordo.
    Ferrara è una di queste.

    Sull’insicurezza, boh non saprei che dire.
    Paghiamo, forse, lo scotto del nostro benessere.
    Una specie di contrappasso anticipato.

  19. http://tinyurl.com/ywhzpu

    la notizia segnalata da dema è confermata.
    .. a ben pensarci però sarebbe ancora una volta dietrologico ravvisare in casi come questo il clero quale ispiratore/mandante dell’intervento poliziesco .. sopratutto in una città efficiente come napoli dove le forze dell’ordine non hanno davvero niente di più importante a cui dedicarsi. Poveri poliziotti, visto che non ci sono delinquenti da arrestare, lasciamogli sequestrare i feti..

  20. @delpra: credo che l’insicurezza non abbia colore politico, è un sentimento (perdonatemi il termine) “di pancia”, che non puoi gestire razionalmente. conosco anche io persone “fedeli alla linea” pci-prc, che hanno subito un furto in casa (povera gente, oltre a tutto) che fanno il medesimo discorso. prima degli immigrati stranieri, il nord fu invaso da “altri” immigrati (da est e da sud)… ed è facile che si cerchi il motivo dell’insicurezza nell'”altro”, lo sconosciuto. identificare l'”uomo nero” con il vicino di casa abituale, con cui parli in dialetto e scambi gli utensili per il faidate, è sempre sgradito, non credi?

  21. @davide rabbini: non capisco il senso del tuo ultimo intervento e soprattutto chiarisco che non ho detto che dietro ci fosse il clero

  22. @yetiste. Sono d’accordo. Volevo solo dire che secondo me non bisogna commettere l’errore di pensare che tutti quelli che temono l’uomo nero sono leghisto-fascisti…

  23. @dema non è ben chiaro a me il tuo ultimo intervento visto che non sono io il vero destinatario e comunque non era mia intenzione coinvolgerti in un discorso che tu non hai palesemente fatto. non ne ho bisogno

  24. @davide rabbini: ok non ci siamo capiti….rimane che non ho veramente capito il senso del tuo PENULTIMO intervento

  25. io mangio ogni sera con otto e mezzo, davvero mi togliete ferrara?
    Io non posso che quotare luca su questo argomento quando dice che son tutte scuse e con secondi fini.

  26. elena, tolgono ferrara e mettono buttafuoco o telese… mangi con qualcosa di meno impressionante alla vista (forse anche meno brillante, ma questo è un altro discorso)

  27. @dema
    il mio intervento era ironico: mi si dice che è dietrologia il palese inciucio tra la Cei e Ferrara. Bene.
    Allora con ironia facevo presente che in una città martoriata dal crimine come è napoli, le istituzioni, invece di arrestare i boss della n’drangeta o risolvere la questione della monnezza, preferiscono perseguitare una poveraccia, che, chissà con quanto dolore e comunque nel pieno rispetto della legge, ha deciso di abortire.
    Se poi si riflette che sul tema aborto è in atto da parte del clero un pressing abbastanza sfacciato sulle istituzioni affinchè le relative leggi vengono cambiate, mi sembra almeno lecito sospettare quale possa essere stato almeno il principio ispiratore di questa assurda (e costosa) impresa della nostra polizia. Spero con questo di averti chiarito il mio pensiero

  28. @davide rabbini: grazie del chiarimento…sospettavo che tu fossi stato ironico ma non ero sicuro…oltretutto siamo anche abbastanza in sintonia sull’argomento

Comments are closed.