Breve recensione di Windows Vista

Ho comprato da alcuni giorni un nuovo PC.
E’ un computer di fascia economica, ma sufficiente per un uso domestico.
Il sistema operativo preinstallato era Windows Vista.
Dopo averlo reinstallato da capo e dopo averlo personalizzato secondo le mie esigenze, il computer era diventato praticamente inutilizzabile.
Non era possibile installare praticamente nessun software.

Il motivo è semplice.
Vista ha un sistema più pignolo di XP nel definire i permessi degli utenti.
Il problema è che anche l’amministratore sembra non avere i permessi sufficienti a scrivere in certe cartelle.
Così mi sono accorto che tutti i problemi derivavano dal fatto che non avevo permessi di scrittura sulla directory temporanea (che avevo spostato tramite le variabili di sistema).
Ogni volta che un’installazione andava a scompattarsi nella directory temporanea mi veniva restituito un errore.
Non è valso a niente controllare che l’amministratore (!) avesse i diritti per scrivere in quella cartella.
Niente.
Così ho ripristinato la situazione iniziale e tutto funziona a meraviglia.
Questa esperienza conferma che Vista è un sistema operativo congelato, difficile da personalizzare secondo le proprie esigenze.

Avevo anche problemi a connettermi con alcuni siti, quali ad esempio quelli della Microsoft e di Windows Update (ironia della sorte).
All’inizio pensavo che dipendesse dalle impostazione di rete, file host e roba del genere, ma dopo varie peripezie ho capito che, non so per quale motivo, il problema era sorto dopo l’aggiornamento dei driver della scheda ethernet, driver scaricati per altro proprio da Windows Update.
Ho ripristinato il vecchio driver e tutto è tornato a funzionare a meraviglia.
Insomma, se avete questa scheda madre Asus e vi venisse voglia di aggiornare i driver NVidia delle varie schede integrate, aspettate un po’ prima di farlo.

Maledetto Bill Gates.

Luca

17 thoughts on “Breve recensione di Windows Vista”

  1. e io che devo comprare il pc nuovo…

    sto disperatamente aspettando che arrivi il sostituto di vista (un po’ come tutti facevano ai tempi di 98 e di millennium…)

  2. Allora mi sa che ti toccherà aspettare almeno un paio di anni.
    Vedrai che dopo il secondo od il terzo service pack funzionerà anche Vista.

  3. Io mi trovo più che bene con vista…ma non è di mio gradimento per quello che faccio, è installato su un portatile che ha quasi un anno ma che vorrei vendere per acquistare un mac… che è tre scalini sopra…

  4. @Luca: … e, vista la storia di windows(NT, XP,2000), quando Vista dopo i suoi 2 o 3 SP diventerà un buon S.O., ne uscirà uno nuovo che nella sua prima relise si presenterà mediocre e mal funzionante!!! 😉

    Non scordiamoci che chi fornisce assistenza tecnica, di qualcosa deve campare, no?

  5. Vero…
    Inoltre, più un sistema è fallato, più i produttori di software si devono adattare a queste falle aumentando quindi la loro dipendenza da Microsoft.

  6. marco, la tua notizia mi preoccupa… ciò significa che ci dobbiamo comunque tenere un sistema che fa schifo?…

  7. Molto interessante. Grazie.
    Devo comprare un nuovo portatile.
    Mi sa che mi misurerò presto anch’ io con il S.O. + inutile del mondo.

    XP andava bene, anzi, benissimo.
    Vista cosa migliora?
    Stavolta nemmeno le finanze di Microsoft, visto che si sono svenati per farlo.

    E non diamo la colpa a Bill, lui se n’e’ andato anni fa e se ne è andato da vincitore!
    Ora c’e’ Ballmer, il socio stupido.

  8. credo che puoi chiedere l’xp al posto del vista, mi pare che la microsoft abbia autorizzato questa cosa.

  9. e come la mettiamo con la incompatibilità verso il passato di Office 2007? Avete anche voi questo problema?

  10. @yetiste: inizialmente si, o meglio puoi scegliere di seguire il consiglio di Dema e installare XP, il problema è che prima o poi le evoluzioni dei vari applicativi, drive e i nuovi hardware saranno sempre meno compatibili con i vecchi S.O( vedi p Delprà).
    Ti confesso che anche io, quindici giorni fa, quando mi sono comprato un portatile, ero tentato di richiederlo con XP: poi mi sono “accontentao” di Vista Home Permium.
    @elena: non credo che windows possa impedire a nessuno di installare un qualsia S.O. su una propria macchina. L’unico vincolo è che tu paghi la licenza. Un altro svantaggio è che, non essendoci quasi più nessuna macchina con XP fornito, devi o installartelo da sola oppure fartelo installare da chi ti vende il prodotto. Oppure trovarti il buon Luca Cicca di turno che sistema i PC a tuttu gli amici. 😉

  11. dimenticavo…

    @Luca: alla tua “…più i produttori di software si devono adattare a queste falle aumentando quindi la loro dipendenza da Microsoft…”, rispondo che lo dicevo proprio in quseto senso e cioè che probabilemnte, o almeno così la vedo, alla base del continuo rivoluzionare i S.O. non c’è esclusivamente una neccessità dovuta alle evoluzioni tecnologiche, ma… e qui mi fermo. Tanto se si fa un pò di puzzle tra i nostri due post, credo che il concetto sia chiaro!! :-))

  12. @p delprà: l’incompatibilità di office si risolve NON INSTALLANDOLO e installando invece OPENOFFICE di cui non paghi nemmeno la licenza perché è AGRATISSE!!!!

  13. io ho comprato un portatile Acer Aspire 5220 con vista home premium, l’ho cambiato una prima volta perchè quando installavo i programmi che mi servivano non funzionava più la webcam, ripristinandolo andava a posto.
    Il secondo che ho preso uguale difetto.
    Alla fine ho cambiato marca, fujitsu siemens amilo, e devo dire che non mi da ancora problemi.
    Quindi ne deduco che Vista si comporta in modo diverso a seconda della macchina dove è installato (pur utilizzando gli stessi software).
    Fortuna che ho riscontrato i difetti entro la prima settimana così ho potuto cambiarlo senza attivare la garanzia.
    In ogni caso Vista risulta ancora molto rognoso nel digerire molti programmi e periferiche, speriamo negli aggiornamenti.

Comments are closed.