Sono ancora qui

Lo so che il mio blog è attualmente un po’ tracurato, ma ragazzi, qui massacrano.
Non ho proprio il tempo di seguire le discussioni blogosferiche e di postare.

Se avete voi qualcosa da dire mandatemi una mail o commentate questo post; pubblicherò i vostri pensieri.
Nel frattempo è tutta la mattina che un simpatico martello pneumatico prova a distruggere il palazzo dove lavoro.
Sono riuscito a coprire il rumore soltanto sparandomi in cuffia a tutto volume Run to the hills degli Iron Maiden.
Rigurgiti di gioventù… 🙂

Luca

3 thoughts on “Sono ancora qui”

  1. mi immagino quella povera tastiera del computer, se tanto mi da tanto…

    io con stairway to heaven stavo per buttare il portatile in terra, una volta (vero è che ero seduto sul divano…)

  2. Na vitaccia Luca?
    figurati che qua a Roma per ora è calma piatta, son tutti presi da ristrutturazioni societarie e cavoli vari, mi han parcheggiato qui in un angolo a leggere documentazione… poteva andarmi peggio 😉

  3. Il lavoro va bene, è che i ritmi sono indiavolati e devo ancora imparare parecchio, quindi diciamo che non ce la faccio a fare altro…
    Meglio così, ho provato in passato la frustrazione di non avere niente da fare ed è peggio…

Comments are closed.