Un resoconto ed una polemica

flickr interestingness

Quello che vedete ritratto nella foto è l’interno della nuova palazzina di Dada
Veramente bella, molto “Google Style”.

Insomma, oggi c’è stato il mio ingresso nel nuovo ufficio.
Ho la testa che ancora mi gira…
Diciamo che sono giorni caldi, Mercoledì c’è il D-Day 2007 e sono tutti molto indaffarati.
Io ho cominciato a prendere confidenza con la mia nuova postazione, ho conosciuto i miei nuovi colleghi ed ho cominciato a capire quella che sarà la mia occupazione.

Nel frattempo ho riscoperto la sconcertante bellezza di Firenze ed ho apprezzato la mia camminata mattutina per raggiungere l’ufficio.
Sono tornato a casa anche un po’ prima del previsto, perché ho scoperto che l’autobus arriva a Siena almeno un quarto d’ora prima rispetto a quanto indicato nell’orario.

Una bella giornata, insomma.
Del resto era iniziata benissimo con la scoperta che Forza Italia era appena deceduta.
Cioè vi rendete conto?
Forza Italia non esisterà più!

Mi sono ricreduto quanto poi ho capito che in realtà rischiamo di ritrovarci Berlusconi Presidente del Consiglio e Veltroni Vice-Premier.
Passiamo dal bipolarismo al partito unico.
La demagogia al potere.

Luca

5 thoughts on “Un resoconto ed una polemica”

  1. @lucacicca: fai un respiro grosso e pensa per un po’ ad inserirti al meglio nel lavoro; apprezza quanto di bello la provvidenza ti sta dando ma soprattutto, per qualche ora, se ci riesci, FREGATENE DI BERLUSCA E DI WV!!! 😉

  2. Bello, sa di vita! E Firenze è una meraviglia, si sa. La mattina presto ha de colori splendidi, specie sull’Arno, vero? Me a ricordo come un’immagine di pace profonda, intima. E poi i fiorentini hanno un accento tanto più musicale del nostro, diciamo la verità.

  3. Già l’immagine di te sull’autobus che ti porta a firenze, immerso nella lettura di chi sa quale libro, mi piaceva molto… Ora quella di te che cammini per le vie fiorentine la mattina presto, immerso nei tuoi pensieri accennando quel tuo mezzo sorriso nel riscoprire Firenze, mi sa veramente di bello e, come dice Silvia, di “vita”.

    Grande Luca. Sei quell’eroe romantico che dopo la lettura di qualche romanzo piacerebbe incontrare!!!

Comments are closed.