Quale la verità su Ampugnano

Vi ho parlato tempo fa della questione inerente il progetto per l’ampliamento dell’aeroporto di Ampugnano.
Ci sono forti polemiche, soprattutto perché a molti di noi sembra che i veri intenti di chi vorrebbe espandere questo aeroporto siano tenuti piuttosto nascosti.

Quando qualche giorno fa ho letto su Il Sole 24 Ore la seguente frase, vi confesso di essermi sentito preso in giro:

Sul piatto ci sono 80 milioni di investimenti ed un numero di passeggeri tenuto volutamente ben al di sotto delle stime per non seminare il panico tra gli abitanti di Ampugnano.

Mi spiegate come può un cittadino non sentirsi preso in giro dalle sue amministrazioni?

Per fare quelli che sono democratici e trasparenti, i gestori dell’aeroporto hanno deciso di aprire quello che loro definiscono un “blog di discussione“.
C’è un unico problema.
La discussione la conducono loro, tanto che vengono pubblicati soltanto i commenti favorevoli.
Quelli che, come questo, non gli piacciono, semplicemente li cancellano.
Quando ho rimarcato questa cosa, mi è stato risposto che:

Tutte le osservazioni e le critiche saranno prontamente pubblicate purché affrontino le questioni contenute nel documento. Saranno date risposte a coloro che pongono quesiti e osservazioni.

Insomma, si parla di quello che decidono loro.
Ma che l’hanno aperto a fare il blog?

Luca

37 thoughts on “Quale la verità su Ampugnano”

  1. Incuriosito sono andato a vedere e sinceramente non so da che parte schierarmi.
    Sicuramente dalla parte di Luca sul fatto che tutti i commenti dovrebbero essere pubblicati ed è assurdo il contrario.

    Ma sulla questione dell’aereoporto, come ho scritto anche li, non so cosa pensare.
    Per un’amante della natura come me, gli interventi sul territorio sono una cosa tristissima….. ma il rovescio della medaglia certamente c’è.

  2. Sicuramente la cosa non può essere analizzata da un punto di vista soltanto, ma ciò che è grave è che come al solito le popolazioni non vengono informate né tanto meno coinvolte nelle decisioni.

  3. e io torno a domandarmi a che cavolo serva un aeroporto a Siena, se poi i collegamenti con le altre città siano un budello, salvo che con Firenze (che comunque ha un collegamento molto più comodo con Pisa…)

    voglio dire: gli stranieri che dovrebbero fare uso dell’aeroporto di ampugnano sono diretti in chianti e in val d’orcia, oltre che in città. assodato questo… non varrebbe la pena di fare il nuovo aeroporto lungo la siena-bettolle, in modo da servire anche arezzo, perugia e chianciano?… certo molto più utile che sulla direttrice di grosseto, che viene usata solo da noi maremmani…

  4. apro il sito dell’aeroporto di siena e mi vedo san galgano…

    come se aprendo l’aeroporto di linate facessero vedere la certosa di pavia o il lago di como…

    dacchè san galgano è nel comune di monticiano, e dacchè a monticiano … ebbe augusti natali il buon moggi… sorgono spontanee alcune domande!

    (ovviamente è una battuta…)

  5. a me farebbe comodissimo un aeroporto a siena 🙂
    Firenze non è comodo per chi deve andare a Siena partendo però da Catania, la tratta che faccio io. Hai un solo orario possibile per partire (perche’ partire alle 700 da Firenze o ti accompagnano o è finita..) e uno solo per arrivare (la mattina, perche’ sempre se arrivi la sera arrivi che gia’ tutti i mezzi per arrivare a Siena sono a riposo.

    A me andrebbe bene anche se sviluppassero per bene i mezzi di trasporto in Toscana.

    Comunque un blog moderato in quel modo è fastidioso. C’e’ il filtro. Non esprime assolutamente il pensiero di tutti.

  6. ma perchè non ci rimani a Catania.Se Siena e le campagne toscane attirano persone di tutte le parti è proprio perchè non c’è un aeroporto.No all’aeroporto si alla salvaguardia del territorio

  7. @giovanni: perché non provi ad essere un po’ più educato? Mi sembra che Elena abbia espresso la sua opinione in modo del tutto pacato. Penso sia anche possibile essere favorevoli all’allargamento di Ampugnano, oppure no? Non ci facciamo sempre riconoscere, noi senesi!

  8. Luca, straquoto la tua replica. Da senese non sopporto l’atteggiamento di molti senesi verso chi viene da fuori.

  9. è vero non sono stato molto educato mi sono soltanto messo nei panni di chi ad ampugnano a fatto molti sacrifici per averci una casa e viverci.Siena non ha bisogno di un aeroporto da 400.000 persone all’anno perchè non sarà un problema solo del comune di Sovicille, le conseguenze di un aeroporto così saranno una metastasi per tutta la provincia
    scusate

  10. @Giovanni: le ragioni per essere contrari allo sviluppo di Ampugnano sono in gran parte da me condivise. Questo non significa che sia giusto essere intolleranti con chi non è d’accordo. E soprattutto sono stufo di certa “senesità”.

  11. Mettiamola così: se Elena è quella “Elena” che credo di conoscere, forze è bene dire che si trova “costretta” a dover venire spesso a Siena, perchè ha trovato qualche senese, in particolare uno, dai modi molto più garbati e amichevoli!!!

    Ritornando alla questione areoporto, devo dire che per motivi di lavoro ho dovuto spesso viaggiare e non c’è ombra di dubbio che i mezzi attuali sono molto scarsi: il progetto dell’areoporto, però, mi spaventa e mi preoccupa!

  12. Caro giovanni… vabbe lasciamo stare 🙂

    Non ho detto di essere favorevole all’aeroporto, di cui non conosco le vicende, ho detto che a me farebbe comodo.

    Un’alternativa sarebbe migliorare i mezzi di trasporto via terra o ferrovia, che trovo a volte veramente scomodi. Considerando che vengo spesso e volentieri a Siena, perche’ si Marco sono quella Elena 😉
    Pero’ anche li si andrebbe a modificare il paesaggio. C’e’ da studiare per bene un progetto sostenibile per cui si migliorano le vie, senza troppo alterare il territorio. Ma non si puo’ pensare stiamo bene cosi’ ci lascino in pace, chi vuole venire a Siena se la veda da solo. Le porte della citta’ fortunatamente sono da un pezzo state aperte. E non a caso.

    p.s. luca io gli accenti non li vedo. vedo solo delle A maiuscole con accenti circonflessi o elevati a 2 o 1

  13. certo tipo di “chiusura” non è solo senese… se fosse possibile – e qualcuno lo proponesse – ampliare Peretola, probabilmente avremmo lo stesso tipo di reazione… e come firenze anche tanti altri posti: ad esempio Monza non vuole l’arrivo della metropolitana perchè non vuole vedersi invasa dai milanesi… (oddio, da milanese li capisco anche, ma questo è un altro discorso…)

  14. 400.000 visitatori l’anno non verranno certo tutti a Siena ma si butteranno in tutti gli angoli della Toscana. Il traffico stradale intorno a Siena sara peggio che a Signa, l’aria come a Ciampino tutto solo per far comodo a un turismo di massa. Siena avra’ perso una grande percentuale del suo fascino.

  15. AEREOPORTO SI!
    NELLA PROVINCIA MA NON A SIENA!

    Certamente risulta un’opportunità per l’intera provincia dotarsi di una struttura quale quella di un aereoporto.

    Credo che però sia necessario togliersi dalla mente la solita prevalenza di siena nei confronti di tutto il territorio

    Certe scelte si fanno confrontandosi con tutta la realtà provinciale e chissà se nel resto del territorio, magari più a sud e vicino ad una superstrada, un casello autostradale , ad una rete ferroviaria e ad un prossimo punto di interscambio su gomma non si possano far convergere anche le opinioni che adesso si trovano dalla parte opposta di questo progetto.

    La provincia è grande, ed ogni area ha bisogno di essere valorizzata:
    da nord a sud.

  16. Non Lucacicca , non ho detto ad ogni angolo un aeroporto.
    sono consapevole dell’impatto che questo tipo di infrastruttura comporta.

    ma bisogna anche ammettere che se nell’interesse collettivo c’è la necessità di poter valutare questa nuova via di comunicazione ( per noi ovviamente), lo si debba fare con la mente libera da preconcetti, pregiudizi, e con la sola valutazione della sostenibilita ( il gudagno che ho non comporta più oneri di di quanti siano gli aspetti negativi).

    Pensiamoci e non diamo tutto per scontato.

  17. cybberred: non son senese, ma conosco abbastanza la zona… per quel poco che ci chiappo, dubito che esistano molte alternative in provincia alla struttura già esistente…
    Dalla tua descrizione, mi è venuto subito in mente poggibonsi… ma ormai è un groviglio di vitigni e case. più a nord, ormai è firenze… più a sud, c’è la bassa val d’elsa… ma la strada per raggiungere la superstrada passa per il ponte di santa giulia, ed è delirio puro.
    tra colle e siena… è chianti, caro ti costa l’aeroporto, sempre che ci siano le caratteristiche necessarie per disporlo. Tra Siena e l’autostrada, tra vincoli paesaggistici e difficoltà tecniche non ne vieni a capo. Tra Ampugnano e San Galgano… la terra c’è (per esempio Pian di Feccia), ma poi dall’aeroporto a siena, tutti sulla salita di Frosini…
    Non do nulla per scontato: per ridare lustro di trasporti a Siena si dovrebbe cercare di colloquiare con l’aeronautica per rendere Grosseto parzialmente civile, e riprisitnare tutte le vie di comunicazione su rotaia ora in disarmo. In questo modo anche da Pisa a Siena diventerebbe possibile arrivare in tempi umani (attraverso splendidi paesaggi e con un impatto ambientale relativamente modesto)

  18. caro mio: il ripristino della siena-firenze costa poco e nulla porta nelle casse comunali… l’ammodernamento della siena-grosseto idem con patate.. l’ampliamento di ampugnano costa tanto e porta molto lustro agli amministratori locali. E poi, via, con l’aereo non si arriva dalle altre città toscane, no?… (male tipico di quella bellissima regione: non è un attacco verso la sola siena)

  19. oggi su raitre ho visto che c’era un programma sull’ampliamento di ampugnano. la finanziaria lussemburghese (dei soliti noti?) che vuole l’ampliamento, il fai e tutte le associazioni di tutela del territorio contro… vincerà il potere del denaro o l’intelligenza delle associazioni?

    intanto stanno già predisponendo il nuovo aeroporto in zona viterbo: ma di quanti aeroporti abbiamo bisogno?

  20. Stavo giusto riflettendo l’altro giorno su questa considerazione: ormai è certo che nel giro di 50 anni il petrolio sarà talmente scarso e caro che dovremo reinventarci un modello economico praticamente da zero. La zona di SIena è quel che è perchè è stata sempre amministrata pensando ai SECOLI a venire, non ai prossimi 2-3 anni.
    Concludo: ma tra 50 anni che ci faremo con un aeroporto ad Ampugnano? E’ possibile che non si riesca a vedere al di là di una generazione?

  21. Si infatti. Bisogna che si capisca che questa gente che amministra lo fa con una logica che non è più quella del “buon padre di famiglia”. E’ un’altra illusione che dovrebbe cadere…

  22. per mail mi è arrivato un comunicato di cui riporto la parte centrale. Chi scrive è il comitato contro l’ampliamento dell’aereoporto di ampugnano, non so quanto ciò che è scritto corrisponda a verità, ma se così fosse…:
    “Siamo venuti a conoscenza che stanno preparando segretamente
    l’accordo tra soci pubblici e privati per fare entrare il Fondo Galaxy nella società aeroportuale, come socio privato di maggioranza, senza rendere pubblico il progetto industriale che Galaxy intende realizzare. Dicono di bocciare il vecchio progetto Galaxy perché improponibile e contemporaneamente definiscono un accordo societario con il Fondo Galaxy senza un nuovo progetto industriale. La realtà è che stanno cedendo il controllo dell’aeroporto al Fondo Galaxy dandogli carta bianca!
    Ceccherini, Cenni e Masi non avevano chiesto garanzie e chiarimenti sul progetto presentato da Galaxy? Quali risposte hanno avuto? Perché non rendono pubbliche sia le richieste che le risposte? Perché non informano la cittadinanza, i Consigli Comunali e Provinciale sul contenuto dell’accordo che stanno definendo con gli altri soci pubblici e privati e Galaxy?”

  23. chiedo a chi meglio sa… ma è possibile che il fondo Galaxy abbia carta bianca??? le VIA, le autorizzazioni ENAC, ecc??? e io come cavolo faccio a venire a siena??? se mi intasano di pullman, navette, e palle varie la Siena-Monticiano… come faccio?

  24. @yetiste: anche perché nell’attuale aeroporto di Ampugnano gli aerei privati da turismo già ci atterrano. E poi il sommo Silvio si sposta in elicottero e quello lo fa atterare dove vuole…

  25. veramente pensavo ad un uso turistico della tenuta… e a certi amici del sommo che girano solo con boeing…

    scherzi a parte, mi fa piacere di avere ecceduto in dietrologia! è un onore… 😀

Comments are closed.