Le grandi fabbriche bocciano l'accordo

Dalle prime indiscrezioni sugli spogli, sembrerebbe che nelle grandi fabbriche del nord l’accordo sul welfare tra governo e sindacati sarebbe stato bocciato.
Questa bocciatura è probabile che inneschi una serie di eventi che potrebbero portare alla caduta del governo.

La rinegoziazione dell’intesa sul welfare porterebbe inevitabilmente ad una rottura nella maggioranza.
Non credo che Prodi riuscirebbe a mettere d’accordo Dini con la sinistra.
Intanto domenica ci sono le primarie per il partito democratico.
Se andassero a votare in meno di 1 milione, sarebbe un’altra bocciatura.

Secondo me, Prodi non arriva a mangiare il panettone.
Intanto il nano di arcore sghignazza.

Chi è causa del suo mal, pianga sé stesso.

Luca

3 thoughts on “Le grandi fabbriche bocciano l'accordo”

  1. La Cgil attacca il Prc perchè ad urne aperte sta dicendo come vanno le cose! Ragazzi, la realtà sta superando ogni immaginazione. Avanti così! Forse è una strategia per far schiattare veramente il nano dal troppo ridere…. 🙁

  2. e meno male che hanno prospettato brogli…

    se non ci fossero stati quelli, forse…

    comunque il sindacato pianga le sue colpe, perchè quello che ho visto succedere a torino a dicembre dimostra che la triplice (e in particolare bonanni) si è dimenticata come si tratta con gli operai…

    spero veramente che prodi sopravviva al panettone…

Comments are closed.