Mastella o Calderoli? Pari sono

Poi andate a dire che Grillo è un qualunquista e che la “rivolta” contro la casta è antipolitica.

Oggi due esimii rappresentanti della nostra politica sono saliti agli onori della cronaca in questo modo:

  • Calderoli (Lega Nord, Vice-Presidente del Senato) ha pronunciato la seguente frase:

    Potremo organizzare il ‘Maiale day’, ovvero concorsi e mostre per i maiali da passeggiata più belli da tenersi nei luoghi dove chiunque pensi di edificare non un centro di culto, ma il potenziale centro di raccolta di una cellula terroristica.

    Lo dice Roberto Calderoli, coordinatore delle segreterie nazionali della Lega Nord, annunciando iniziative di protesta contro la costruzione di una nuova moschea a Bologna (Repubblica).

  • Mastella (Udeur, Ministro di Grazia e Giustizia) ha usato un aereo di Stato per assistere al Gran Premio di F1 di Monza (Repubblica).

Ora, ditemi voi se non sia giusto aspirare ad avere una classe politica migliore.
Dobbiamo per forza prendere quello che passa il convento o possiamo anche democraticamente esprimere il nostro dissenso?
Fatecelo sapere.
Tra una indignazione e l’altra.

Luca

9 thoughts on “Mastella o Calderoli? Pari sono”

  1. una volta tanto mi piace poter dire: “uno è peggio dell’altro”… Mastella ha usato un aereo di stato in quanto elemento del governo ospite per fare la premiazione… (quanto meno è una scusa che può reggere)

    da vecchio cattolico (spesso un po’ retrogrado), trovo invece assolutamente indegno, disgustoso, e aggiungici qualsiasi altro aggettivo simile, che un uomo possa offendere in questo modo l’altrui religione. E’ uno di quei casi in cui avrebbe senso trovare un cenno di dialogo: la Chiesa cattolica si costruisce – in molti casi – i luoghi di culto con i propri soldi, ma ha delle agevolazion fiscali importanti. Le varie comunità islamiche (e di altre religioni) non hanno accordi con lo Stato italiano, e conseguentemente lo Stato fornisce loro agevolazioni di altro tipo… Sarebbe solo giusto e sano che Chiesa cattolica e altre religioni non facessero le serpi in seno… ma questo è un altro discorso

  2. Ma se io paradossalmente con qualche mia azione scellerata mettessi in pericolo l’incolumità altrui e se causassi con le mie azioni danni agli atri, potrei tranquillamente essere giudicato e dovrei scontare anche una pena, no?

    Allora mi chiedo, se stamani qualche fedele islamico un pò più “lezzo” del normale facesse danni a cose o a persone in reazione a quanto detto dal nostro caro Calderoli, quest’ultimo, non dovrebbe subire un giudizio?!?!?

    Mi verrebbe voglia di organizzare una colletta di massa per querelare Mr. Porchetta!!!

    M

    PS: non commento il lato offessivo e denigrante della faccenda, perchè per me si commenta già da solo

Comments are closed.