Il maledetto conto online di Telecom Italia

Essendo residente in un buco nero che non è coperto né dalla rete GSM né dalla banda larga, sono costretto a servirmi di Telecom Italia per telefonare e per connettermi ad Internet.

Da alcuni anni Telecom permette ai clienti di non ricevere più la fattura e la bolletta a domicilio, ma di consultarle online.
Bene.
Risparmiamo carta ed il gasolio dei furgoni delle poste che viaggiano per tutta Italia a consegnare le lettere della Telecom.
Aderii subito.

Il pagamento può essere effettuato online, tramite carta di credito.
Bene.

Dove sta allora la magagna?
Nel pagamento online, che non funziona quasi mai.
Sono ormai un paio di mesi che prova a pagare con la carta di credito, ma non ci riesco.
Il pagamento non va mai a buon fine.

La bolletta precedente l’ho pagata ad una ricevitoria del Lotto.
Ora dovrò fare nello stesso modo.
Così non si può continuare.

Sono costretto a richiedere che mi inviino la bolletta per posta.
Sempre che ci riesca, visto che dal sito del 187 non è possibile.

Il classico esempio di come lo sviluppo e la tecnologia possano diventare nemici dell’uomo.
Complicare le cose semplici e non far funzionare le cose che funzionano.

Luca