Linus taglia Area Protetta

Da alcuni mesi Linus, oltre ad essere il direttore di Radio Deejay, è anche il responsabile artistico di Capital e di M20, tutte emittenti del Gruppo L’Espresso.
La prima vittima di Linus è stata Sergio Mancinelli, conduttore della trasmissione Area Protetta, da sempre un cult per gli appassionati di musica “vecchia”.

Da alcuni mesi Linus, oltre ad essere il direttore di Radio Deejay, è anche il responsabile artistico di Capital e di M20, tutte emittenti del Gruppo L’Espresso.
L’entrata di Linus in Radio Capital ho provocato una mezza rivoluzione, con l’obiettivo di abbassare l’età media degli ascoltatori.
La scelta appare bizzarra, visto che Capital è da sempre una radio per ultra-trentenni.
Per i “ggiovani” ci sono già Deejay ed un mucchio di altre radio.

La prima vittima di Linus è stata Sergio Mancinelli, conduttore della trasmissione Area Protetta, da sempre un cult per gli appassionati di musica “vecchia”.
La cancellazione del programma ha scatenato un sacco di polemiche.

Alcuni giorni fa Linus aveva messo le mani avanti, spiegando nel suo blog quanto fosse difficile dover scegliere cosa inserire in palinsesto e cosa tagliare.

A me dispiace che Sergio Mancinelli non vada più in onda.
E’ praticamente un’enciclopedia musicale vivente.

Purtroppo credo sia difficile che Linus ci ripensi.

C’è però una buona notizia: da venerdì prossimo Area Protetta rivivrà su Rockol.it, dove Mancinelli pubblicherà le sue scalette, come se fosse in radio.

Meglio di niente…

Luca

One thought on “Linus taglia Area Protetta”

  1. anche i migliori imprenditori sbagliano…

    non ho mai sopportato linus come dj, nè radio dj…

    amo radio capital, radiomontecarlo 3 (ahimè solo in rete) e tutte quelle radio con la buona musica… sentire che “bisogna abbassare l’età” mi dispiace!

Comments are closed.