Il tempo

Ho pensato a quanto le nostre giornate siano ingabbiate nella griglia dei nostri appuntamenti, delle cose che “dobbiamo” fare.
Raramente riesco ad evadere da questa griglia.

dia_022_005_[Re]+

Ieri sera, mentre osservavo mio figlio inseguire i piccioni in Piazza del Campo, ho pensato a quanto la nostra vita sia condizionata dalla scansione del tempo.
Ho pensato a quanto le nostre giornate siano ingabbiate nella griglia dei nostri appuntamenti, delle cose che “dobbiamo” fare.
Raramente riesco ad evadere da questa griglia.

Colazione, lavoro, pranzo, cena… Tutto prestabilito.
Ogni tanto dovremmo mischiare gli appuntamenti della nostra giornata.
Lavorare la notte, saltare la cena, fare colazione il pomeriggio…
E magari continuare ad inseguire piccioni fino a che il buio non ci sorprende.

La mia non è insoddisfazione.
E’ voglia di prolungare i momenti importanti e di rendere insignificanti quelli che non contano nulla.

Luca

3 thoughts on “Il tempo”

  1. Come tu ben sai, anche io ho un figlio!!

    Lo scorso martedì, quando sono tornato a casa e visto che le giornate ora sono più lunghe ho, deciso di mettermi a tagliare l’erba.
    Come puoi immaginare, il suddetto figlio è scoppiato in un entusiasmo allo stelle e munito del suo black&decker giocattolo mi ha seguito in giardino e lì siamo rimasti per 2 ore a lavorare.
    A volte mi seguiva passo passo, a volte si allontanava e quando la distanza era considerevole mi chiamava a gran voce agitando la mano in segno di saluto e con un sorrisone fra la labbra…

    In quei momenti di vita domestica anche io mi pongo la domanda se le 10 ore( quando va di lusso) che passo fuori casa valgono la pena, considernado le arrabbiature e le insoddisfazioni che ultimamemte sembrano prevalere nella mia vita lavorativa: sembrano anche a me ore “insignificanti”!

    Credo però che debba andare così, anche se mi piacerebbe vivere in una società dove il tempo da passare con la famiglia e con se stessi fosse di più e non ridotto alle ultime, stanche e a volte logore ore della giornta.

    M

  2. Se potessi, il tempo lo bannerei dalla mia vita. Niente più orologi…sarebbe solo, comunque, eliminazione delle misure del tempo…scorre, invece…è una convenzione? Beh, esiste solo il presente…il passato è ricordo, il futuro è aspettativa…certe volte, quando sono felice con chi amo, mi chiedo: perché non si ferma tutto? Forse lo avrai pensato anche tu dinanzi ai tuoi figli che inseguivano i piccioni…

Comments are closed.