Disattenzioni giornalistiche

Va bene, non è la fine del mondo.
Capita a tutti di sbagliare.
Che Repubblica annunci, come se fosse una novità, che Di Pietro ha inserito un video su YouTube, non è poi così grave.
Repubblica.it ha preso cantonate ben maggiori in passato.
Ma che ci caschi anche Vittorio Zambardino, questo mi stupisce.
Perché Di Pietro ha iniziato ad inserire videopost sul suo blog da più di un mese.
Dal 19 Dicembre per la precisione.
Hillary Clinton non c’entra niente…
Il vero ispiratore di Di Pietro, semmai è Beppe Grillo.

Ripeto, non è la fine del mondo.
Ma queste notizie-non-notizie sono molto 1.0.

Luca

One thought on “Disattenzioni giornalistiche”

  1. Caro Luca,
    se tu avessi ascoltato il video di Di Pietro, ti saresti reso conto che egli annuncia di star avviando una attività stabile e permanente, una rubrica da me definita, di resocontazione dei lavori del consiglio dei ministri.
    Inoltre il ragionamento del pezzo prende solo spunto da Di Pietro per analizzare l’atteggiamento dei politici verso youTube.
    Spero che tu voglia darmi atto della tua imprecisione conla stessa modalitò con la quale hai espresso la tua critica. Io di solito riconosco i miei errori, mi aspetto che i miei critici facciano lo stesso.

Comments are closed.