4 thoughts on “links for 2006-11-19”

  1. non so… mi lascia perplesso che facci si lasci andare a questo tipo di “chiarimenti”… c’è astio nelle sue parole. e io sono abituato a diffidare dall’astio… non dico con questo che farina non abbia colpe. non lo so, e non sarò penso mai in grado di giudicare, perchè i rapporti tra i giornalisti e gli informatori (e l’uso dei giornalisti come informatori) sono piuttosto complicati. avrei accettato di più un simile sfogo da lerner, che vedo come parte lesa, o da travaglio(che di partenza sopporto poco…, ma che per lo meno è certamente avversario politico). la disfida facci-farina mi sembra la disfida tra due galli nel medesimo cortile…

  2. Facci è un tipo a cui piace marcare molto i toni.
    Non sono quasi mai d’accordo con lui, ma in questo caso è difficile dargli torto.
    Forse ci sono altri giornalisti come Farina, ma lui ha veramente disonorato il suo lavoro. Non soltanto perché si faceva scrivere i pezzi dal SISMI, ma perché ha cercato di condizionare la vita politica italiana.

  3. Concordo con te sull’errore di Farina, e sono sinceramente dispiaciuto perchè era uno dei pochi giornalisti evidentemente legato al centrodestra che non mi dispiaceva…
    i toni di facci sono certo fastidiosi e insopportabili. in questo caso si aggiunge – a mio avviso – il maramaldeggiare… e questo non è mai bello…
    è anche da considerare che facci e farina sono l’espressione delle due anime dell’attuale centrodestra. Entrambi liberali di fondo, sono uno anticlericale, e l’altro cattolicamente schierato… il livore dell’anticlericale che smaschera il chierichetto è tristemente evidente, e per me fastidioso.

  4. Quello di Farina non è un errore commesso in buona fede.
    Ha utilizzato la sua posizione professionale per cercare di inventarsi falsi scandali contro i suoi avversari politici. Senza considerare le coperture sul rapimento di Abu Omar, sullo scandalo Nigergate inventato per fornire motivazioni alla guerra in Iraq…
    Farina doveva essere radiato dall’ordine dei giornalisti, non basta la sospensione di un anno.
    Se nella vita vuole fare l’informatore del SISMI, che lo faccia. Servirsi dei giornali e della buona fede dei suoi lettori per perseguire i suoi scopi mi sembra inaccettabile.
    Filippo Facci è antipatico e per di più ex-craxiano, ma il suo articolo è perfetto.
    Secondo me.
    Ciao.

Comments are closed.